Come la manovra finanziaria andrà a toccare le pensioni degli Italiani

ROMA, 6 DICEMBRE – La classe del ’52 è, allo stato attuale della manovra, quella che risulta più pesantemente colpita dal ritocco dell’età e delle modalità di pensionamento programmato nel decreto salva Italia di Monti, c’è possibilità di posticipo del pensionamento con tempi fino a cinque anni per gli appartenenti a quella classe d’età.

+ Monti presenta il Decreto Salva Italia

Alcuni esempi, giusto per risultare del tutto chiari a riguardo:

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

Uomo, classe ’52, più cinque anni di lavoro, va in pensione nel 2018: teoricamente raggiungerebbe i 60 anni nel 2012, calcolando che lavori dal 1976, se prima poteva sperare di raggiungere l’età per la pensione d’anzianità a Gennaio 2013, ora con l’abolizione delle quote e l’innalzamento dei requisiti di età pensionabile si vede slittare la pensione a 66 anni, nel 2018 appunto, con 42 anni di contributi.

Uomo, classe ’51, lavoratore dipendente dal 1975, riesce ad uscire nel 2012: con 36 anni di contributi, interamente calcolati con il metodo retributivo.

Uomo, classe ’51, lavoratore dipendente dal 1976, uscirà nel 2017: contrariamente a quanto si sarebbe aspettato, ovvero pensionamento nel 2013, sarà invece appunto costretto ad aspettare di raggiungere i limiti d’età, 66 anni appunto.

Donna classe ’51, lavoratrice nel privato, esce nel 2012: pensione per raggiunti limiti d’età, ovvero 60 anni.

Donna classe ’51, dipendente pubblico, 2017: pensione di vecchiaia per raggiunti limiti d’età a 66 anni, con il passaggio dei requisiti da 61 a 66 anni d’età, salvo non abbia già accumulato 41 anni di contributi.

Donna classe ’52, lavora nel privato, in pensione 2015: dal 2012 sale di un anno il requisito dell’età pensionabile, che dovrebbe salire di un ulteriore anno nel 2014, sempre fatto salvo non abbia 41 anni di contributi sulle spalle.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=7mjHyXcUaoQ[/youtube]

Matteo Borile

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.