Loris Castelli e Augusta Alvelo, un’altra storia di amore criminale

BOLOGNA, 22 NOVEMBRE – Un’altra storia d’amore che finisce male. Un’altra storia d’amore in cui a farne le spese, pagando un prezzo troppo alto, è una donna. Un’altra storia di amore criminale.

Loris Castelli, 45 anni, sabato ha ucciso la compagna, Augusta Alvelo, domestica di 50 anni, con due coltellate al petto e poi si è rivolto contro se stesso è ha sferzato la terza coltellata per farla finita una volta per tutte, ma non è riuscito nel suo intento completo. Ora Loris Castelli sta meglio e dovrà rispondere dell’accusa di omicidio premeditato. Perché questa è l’ennesima brutta storia di un amore possessivo, non normale che termina nel peggiore dei modi, con la morte della propria compagna.

[ad#Google Adsense][ad#HTML-1]

Augusta Alvelo, di origine domenicana ma residente a Bologna da diciotto anni, madre di due figli di 20 e 22 anni, voleva troncare la relazione con Loris Castelli, camionista nato a Medicina ma residente a Castel Guelfo. I due stavano insieme da circa quattro anni, ma negli ultimi mesi la storia, secondo alcune testimonianze, non procedeva bene perché l’uomo, sembra, fosse molto geloso. E Augusta aveva deciso di farla finita e di lasciare Loris. Ma l’uomo non ha accettato la decisione della sua, ormai ex compagna, e sabato mattina si è recato nell’appartamento di via Primodi, dove la donna viveva con il figlio più piccolo, e ha deciso che se la loro storia doveva finire, doveva finire nel modo più tragico possibile. Due coltellate fatali per Augusta che è stata ritrovata dai soccorritori del 118, supina sul proprio letto e sul suo corpo non sono stati ritrovati segni di colluttazione, come se conosceva il suo terribile destino.Destino non così crudele per l’assassino che non ha avuto il coraggio di fare lo stesso su se stesso.

Ora Loris Castelli, in stato di arresto, sta meglio e da Rianimazione è stato trasferito in Chirurgia e, presto, verrà ascoltato dal pm Antonella Scandellari. Intanto, oggi, è stata effettuata sul corpo di Augusta, l’autopsia, una procedura burocratica, per un delitto di amore criminale sempre più frequente nel nostro paese e, apparentemente, impossibile da contrastare.

Federica Palmisano

Leave a Reply

Your email address will not be published.