Roma, morte Damaris Tomassi: attesa per l’autopsia

ROMA, 22 NOVEMBRE – Una ragazza di venti anni, è annegata nella giornata di domenica nel Tevere dopo essere scivolata nel fiume. Damaris Tomassi, romana, era in compagnia di un amico, un ragazzo brasiliano di ventisette anni, quando è caduta nell’acqua. Lo stesso giovane sostiene che la ragazza sia scivolata accidentalmente, ma precisa: “Avevamo assunto droghe”.

[ad#Google Adsense][ad#HTML-1]

Dalle prime informazioni pare che la ragazza avesse conosciuto il brasiliano sabato sera, e che dopo l’incontro avessero assunto della ketamina, un potente anestetico usato anche come droga. Il giovane sostiene la tesi dell’incidente in seguito a un malore: “E’ stato un incidente. Ha avuto un malore e, cadendo in acqua, non è riuscita a tornare a riva. L’ho conosciuta un paio di giorni fa, avevamo preso droghe e lei è caduta accidentalmente”, ha dichiarato al commissario Celio che indaga sulla vicenda.

I vigili del fuoco sono intervenuti per il recupero del cadavere, aiutati anche da una squadra di sommozzatori.  Con un elicottero hanno trovato il corpo della ragazza a circa 100 metri dal punto in cui caduta nel fiume. Il cadavere è stato recuperato, dopo un paio d’ore, all’altezza di Ponte Testaccio. Al momento si esclude l’omicidio, ma si attende nelle prossime ore l’esito dell’autopsia, mentre la polizia sta ascoltando il giovane che era con lei e al momento non esclude nessuna ipotesi.

Sabrina Brandone

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.