Padova, comprano la droga e poi le stuprano: due ragazze tentano il suicidio

Padova, comprano la droga e poi le stuprano: due ragazze tentano il suicidio

PADOVA, 15 NOVEMBRE – Dopo aver consumato della droga, due ragazzine vicentine sono state violentate in un parco del centro di Padova, dallo stesso spacciatore tunisino da cui avevano comprato la droga.

[ad#HTML-2][ad#Google Adsense]

Le ragazzine, probabilmente in cerca di emozioni forti, si erano allontanate da casa da qualche giorno.  Secondo una prima ricostruzione, le due ragazze, entrambi minorenni, avevano deciso di acquistare delle sostanze stupefacenti, ai giardini dell’Arena a Padova. In quel luogo, che nella notte diviene punto di ritrovo per spacciatori, sono state avvicinate da un extracomunitario. Le ragazzine hanno acquistato dall’uomo della polvere bianca, e insieme hanno sniffato la sostanza in un luogo appartato. Qui l’uomo ha approfittato di una delle due, costringendola ad avere un rapporto sessuale e molestando anche l’altra ragazzina.

La disperazione ha portato le giovani, spaventate e piene di vergogna, a rifugiarsi nei pressi fiume Piovego. E qui hanno tentato di tagliarsi le vene dei polsi. Fortunatamente hanno telefonato a un amico, che ha chiamato immediatamente i carabinieri di Padova, che hanno soccorso le giovani. Poco più tardi è stato fermato lo spacciatore. L’autore della violenza, Tahar Tabari, è un extracomunitario tunisino.  E’ stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata e spaccio di sostanze stupefacenti ai danni di due minorenni.

Sabrina Brandone

Leave a Reply

Your email address will not be published.