BOLOGNA | Caso Amorosi: Azzeccati 13 dirigenti su 13, sarà sentito dai giudici sui concorsi al Comune

BOLOGNA | Caso Amorosi: Azzeccati 13 dirigenti su 13, sarà sentito dai giudici sui concorsi al Comune

BOLOGNA 15 NOVEBRE – I concorsi pubblici suscitano contemporaneamente speranze, per una stabilizzazione definitiva, ma molte perplessità sulla chiarezza e sul corretto svolgimento di tutte le prove. Sotto torchio stavolta è finito il concorso pubblico per la selezione di figure di alta specializzazione indetto dal Comune di Bologna. Per il momento si tratta solo dell’apertura di un fascicolo conoscitivo che non prevede né indagini né indagati, ma derivante da precise accuse mosse dall’ex assessore Antonio Amorosi.

[ad#Google Adsense][ad#HTML-1]

Nei giorni scorsi, Amorosi, attraverso un intervista su Affaritaliani.it aveva accusato l’amministrazione comunale di aver indetto un concorso farsa e, addirittura, aveva realizzato un “pronostico” su i nomi, con relativi curricula, degli ipotetici 13 dirigenti che avrebbero superato, e quindi vinto, il mega concorsone comunale.

Il pronostico di Amorosi è stato rilevatore: ha azzeccato 13 nomi su 13. E la Procura, ora, vuole vederci chiaro anche se tiene a precisare che l’apertura del fascicolo conoscitivo è un atto quasi del tutto automatico in seguito a delle accuse così pesanti mosse da un ex assessore. A tal proposito, nei prossimi giorni, Amorosi sarà ascoltato dai giudici proprio per sentire e capire cosa l’ex assessore ha da dire e, soprattutto, “sa” di questa vicenda.

Visibilmente imbarazzato è apparso, oggi, il sindaco Virginio Merola che in commissione Affari Istituzionali ha tenuto a precisare che non si tratta di nessun concorso farsa: “La prendo come una coincidenza. Nessun papocchio. Le norme sulla trasparenza delle procedure sono molto rafforzate rispetto alle normative e alle leggi esistenti”. E il sindaco di Bologna ha già pronta una querela nei confronti di Amorosi, mentre ha consegnato alla Procura il faldone contenente i verbali della selezione: “Siccome c’è stata una previsione a mezzo stampa che sarebbero state queste le figure, ci troviamo in una situazione di particolare delicatezza”, ammette il sindaco. “A me risulta – aggiunge – che queste persone vengono indicate dagli uffici come le più adatte a ricoprire quei ruoli” .

Federica Palmisano

[ad#Google Adsense-1]

Leave a Reply

Your email address will not be published.