Genova dopo il nubifragio. Esplode il cemento nel quartiere Sturla, acqua alta tre metri

GENOVA, 8 NOVEMBRE – Questa notte a Genova si sono vissuti attimi di panico. Un violento nubifragio ha provocato nuovi allagamenti in città, dopo la tremenda alluvione del 4 ottobre.

Nell’arco di poche ore sono cadute tra i 90 e i 120 mm d’acqua. Chiuse per qualche ora, in tarda mattinata le stazioni ferroviarie di Genova Brignole e di Sturla. Via Fereggiano è stata isolata per rischio esondazioni. Vigili del Fuoco e Protezione Civile sono ancora all’opera per la messa in sicurezza di un modesto movimento franoso della collina sovrastante. Una frana è stata registrata in via Digione. Ventidue famiglie sono state evacuate dal civico 59 in via Susanna Fontanarossa. Il motivo dello sgombero è a scopo precauzionale dal momento che l’edificio ha subito notevoli danni legati all’alluvione di venerdì scorso.

Ore di passione per i condomini di uno dei palazzi che costeggiano la via della morte. Alle prime luci dell’alba il palazzo ha iniziato a imbarcare ingenti quantitativi d’acqua dal secondo piano. L’acqua proveniva dal ruscellamento superficiale che ha interessato collina retrostante.

[ad#Google Adsense][ad#HTML-1]

STURLA – Questa volta l’epicentro del violento nubifragio è stato il quartiere Sturla. Il torrente è esondato producendo una voragine nell’asfalto. La forza dell’acqua è stata tale da provocare l’esplosione del cemento e arrivare all’altezza di tre metri.

Alcuni muri di sostegno e argini artificiali hanno subito dei cedimenti differenziali, creando dei problemi alla stabilità degli edifici che lambiscono l’affluente del Bisagno. Destano preoccupazione le abitazioni abusive costruite a pochi metri dal letto del torrente. Vigili del Fuoco e Protezione Civile stanno monitorando minuto per minuto l’evoluzione del corso d’acqua che già nei giorni scorsi.  Infine, il cedimento di un tratto di strada ha provocato la rottura di un tubazione primaria del gas.

La Protezione Civile regionale ha prorogato fino alle 8 della mattina di mercoledì 9 novembre l’allerta meteo su Genova.

L’APPELLO DEL SINDACOMarta Vincenzi, contestato primo cittadino della città ligure, ha rivolto un appello ai turisti: «Venite a Genova. La città funziona. Venerdì prossimo apriremo a Palazzo Ducale la più importante mostra che ci sia in questo periodo in Italia, quella dedicata a Van Gogh e Gauguin. Genova non è piegata in ginocchio, anzi».

Massimiliano Riverso

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.