Scajola non ha ancora venduto la casa vista Colosseo

Scajola non ha ancora venduto la casa vista Colosseo

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

ROMA, 31 AGOSTO – Ancora guai per l’ex Ministro dello Sviluppo Economico, anche se sembra che finirà in prescrizione il caso della casa con vista sul Colosseo. In fatti la prescrizione del reato è legato al passare di 7 anni e mezzo dal fatto, avvenuto nel 2004. La casa, acquistata da lui ma pagata in parte e a sua insaputa dall’imprenditore Anemone, che era già finito nell’occhio del ciclone per la questione degli appalti del G8 2009.

[ad#Juice 120 x 60]

“Per quanto surreale è la pura verità” avrebbe continuato l’esponente del Pdl, che è comunque iscritto nel registro degli indagati della Procura di Roma. Sarebbe accusato di violazione della legge sul finanziamento illecito di partiti. Aveva promesso che l’avrebbe venduta, ma la casa è ancora di sua proprietà e talvolta lui ci dorme ancora. Sul reale prezzo della casa è sempre rimasto un alone di mistero, si sa solo, da dichiarazioni dello stesso Scajola, che lui vi aveva investito 610 mila euro, il resto sarebbe stato donato in beneficienza.

Secondo indiscrezioni Anemone avrebbe versato 80 assegni per un valore totale di 900mila euro, versione poi confermata anche dall’architetto Angelo Zampoli che gli fece da tramite. “Certo che è una scocciatura ma sarà un’occasione per fare chiarezza… non ho mai dato spiegazioni perché la magistratura non me le ha mai chieste! Ma io non sono un corrotto!” avrebbe concluso Scajola.

Cecilia Andrea Bacci

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.