Sparatoria in Brianza: omicidio-suicidio

Sparatoria in Brianza: omicidio-suicidio

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

MILANO, 30 AGOSTO – La love story, per lei, era terminata, ma lui non voleva rassegnarsi. E quindisi è procurato una pistola e ha messo la parola “fine” ai suoi tormenti nel peggior modo possibile, uccidendo lei e poi sucidandosi. L’omicida lavorava come idraulico e elettricista in Svizzera, mentre la ragazza era impiegata in una banca di Seregno. La relazione tra i due era finita circa un mese fa, secondo quanto ricostruito dai carabinieri.

L’omicidio-suicidio si è svolto a Desio alle 8 di lunedì mattina, all’incrocio tra le vie Padre Kolbe e Monviso. L’uomo, Giovanni Avogadro, 31enne, residente in provincia di Como, la mattina presto è arrivato in macchina sotto casa della sua ex ragazza, Valeria Mariani, 27enne, residente appunto in via Padre Kolbe a Desio, e ha aspettato che lei uscisse di casa, come ogni giorno, per recarsi al lavoro. Alle 8.03 i residenti hanno sentito una sparatoria che li ha allarmati: otto i colpi esplosi dall’arma, una pistola semi-automatica calibro 9x21mm non censita. I carabinieri si sono trovati davanti un terrificante scenario: entrambi i giovani giacevano a terra morti accanto all’auto dell’uomo, con la portiera ancora aperta. Secondo la ricostruzione dei fatti, Giovanni ha puntato la pistola contro Valeria e avrebbe sparato sette volte. Poi avrebbe rivolto l’arma contro se stesso, togliendosi la vita.

[ad#Juice 120 x 60]

Ora si indaga su come l’autore dell’omicidio possa essere venuto in possesso della pistola, considerato che non aveva il porto d’armi. Una delle ipotesi è che se la sia procurata in Svizzera. Ancora oscuri i motivi che hanno portato il giovane all’omicidio. I militari stanno ascoltando in queste ore i familiari della coppia. I genitori di Valeria e di Giovanni sono sotto choc.

Nicola Celentano

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.