Tubercolosi al Gemelli: il numero dei bambini postivi sale a due

Tubercolosi al Gemelli: il numero dei bambini postivi sale a due

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

ROMA, 23 AGOSTO – “La sicurezza al Gemelli nei reparti di neonatologia è già al massimo“. Queste sono state le parole in conferenza stampa di Costantino Romagnoli, direttore dell’Uoc di Neonatologia del Policlinico Gemelli. Il contagio della tbc resta ancora un mistero, dato che si sarebbe mostrata con pochissimi sintomi e in una persona comunque vaccinata.

Il numero dei bambini positivi sarebbe salito a due. Intanto la Governatrice della Regione Lazio Renata Polverini ha annunciato che saranno effettuati controlli su 150 bambini al giorno per terminare entro il 31 Agosto. Dei bambini positivi si occuperanno prima il Gemelli e poi il Bambin Gesù.  Dal Ministro della Salute Fazio la rassicurazione che “non c’è nessun allarme” ma per adesso rimane impossibile qualsiasi tipo di proiezione, dato che il campione sarebbe ancora troppo poco rappresentativo.

Dei due piccoli contagiati si sa che sono nati entrambi a Luglio, il che fa pensare che questo possa essere il mese più “colpito”. I bimbi godono comunque di buona salute e il referto delle radiografie toraciche sarebbe negativo. Per i restanti 167 nati in Luglio, 40 avrebbero già avuto i risultati degli esami, con esito negativo. La Polverini ha fatto sapere che i controlli verranno effettuati sui nati dal mese di Marzo fino al mese di Luglio, ribandendo che comunque è “tutto sotto controllo“.

Nel frattempo l’infermiera malata di tbc sta rispondendo bene alla terapia mentre il Direttore del Dipartimento malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità Rezza difende il caso, affermando che “nonostante i controlli regolari, gli operatori sanitari possono comunque sviluppare malattie“.

Cecilia Andrea Bacci

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.