Gheddafi in fuga? Il Pentagono smentisce la notizia: sarebbe ancora in Libia

Gheddafi in fuga? Il Pentagono smentisce la notizia: sarebbe ancora in Libia

TRIPOLI, 23 AGO. – “Il futuro della Libia è ora nelle mani del suo popolo” avrebbe dichiarato Barack Obama in un intervento audio. Il regno di Gheddafi è ormai tramontato, Tripoli e la tv di stato sono in mano ai ribelli. La caccia al Colonnello è aperta, anche se le ipotesi che si trovi fuori dalla Libia sembrano cadere una dopo l’altra.

Secondo il Pentagono di fatti non ci sarebbe motivo di credere che il Rais abbia lasciato il suolo libico. La teoria più accreditata è che si trovi ancora nel compound di Bab al-Aziziya. oggetto dei bombardamenti della Nato, subito dopo la fine delle preghiere del tramonto. Risulterebbero inoltre arrestati due dei figli di Gheddafi, mentre sarebbe in fuga Mohammad Gheddafi.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Il primogenito del Rais, consegnatosi ieri ai ribelli, è di fatto fuggito grazie all’aiuto di alcuni fedelissimi. Per il Primo Ministro del Consiglio Nazionale di Transizione la cosa più importante è catturare il Rais vivo, in modo da sottoporlo al giusto giudizio in risposta agli orrori commessi durante il suo regime.

La Corte penale internazionale dell’Aja non ha perso tempo ed ha incriminato Mu’ammar Gheddafi e il figlio Sahif Al Islam di crimini contro l’umanità, emettendo un mandato di cattura internazionale. I capi di Stato, da Berlusconi alla Merkel, hanno lanciato appelli al Colonnello per convincerlo a mollare evitando ulteriori inutili spargimenti di sangue. Nel frattempo si profila all’orizzonte una riunione straordinaria dei 27 rappresentati dei membri UE.

Cecilia Andrea Bacci

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.