Il Quirinale tira la cinghia: Napolitano restituisce 15 milioni al Ministero delle Finanze

Il Quirinale tira la cinghia: Napolitano restituisce 15 milioni al Ministero delle Finanze

ROMA, 1 AGOSTO – Dal Quirinale arriva la notizia che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha deciso di rinunciare all’adeguamento del suo stipendio all’indice dei prezzi al consumo, sino alla fine del suo mandato. Un gesto certamente poco più che simbolico, che tende tuttavia la mano ai cittadini e indica una direzione all’intera classe politica. Un atto che vuole concretamente porsi in linea con la sensibilità della popolazione, troppo spesso chiamata a sacrificarsi e ormai stufa dei continui scandali della “casta”.

Non sono d’altra parte simbolici i circa 15 milioni di euro che saranno restituiti alle casse dello Stato dalla Presidenza della Repubblica nel corso del triennio 2011-2013 come conseguenza dei tagli del 5 e 10 per cento sulle retribuzioni e pensioni eccedenti rispettivamente i 90.000 e i 150.000 euro, del blocco delle progressioni automatiche e in attuazione di tagli e provvedimenti vari su beni e servizi.

Stefano Chessa

[ad#Cpx Banner][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Leave a Reply

Your email address will not be published.