Curko, il cannibale slovacco. Ci sarebbe un’italiana fra le vittime

Curko, il cannibale slovacco. Ci sarebbe un’italiana fra le vittime

KYSAK, 29 LUG. – Ci sarebbe un’italiana fra le vittime della furia cannibale del killer di Kysak. L’Hannibal Lecter slovacco comunicava con le sue vittime tramite l’indirizzo ormai disattivato: kanibm@volny.cz. L’archivio dei suoi crimini, nascosto nel computer della sua abitazione di Sokol, avrebbe permesso di risalire alla ventottenne italiana su cui si sta attualmente indagando.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

A prova dell’esistenza di una terza donna la foto di un seno cotto e le rivelazioni a Markus Dubach, lo svizzero che si apprestava a diventare un’altra vittima. Matej Curko è morto a Kosice il 12 Maggio. La causa: ferite di arma da fuoco dovute allo scontro avvenuto il 10 con l’ufficiale della polizia che si era presentato all’appuntamento al posto di Dubach, passato da ipotetica vittima a denunciatore. Dato che Curko è morto, gli unici dati sulle sue azioni sono da ritrovarsi nel materiale presente sul suo pc, che già avrebbe permesso di rinvenire due corpi nell’area di Sokol.

Il cannibale fotografava le parti umani che cuoceva, costruendo un vero e proprio archivio. Altro materiale si troverebbe nello scambio di e-mail con le future vittime in cui Curko parlava tranquillamente delle sue precedenti azioni. Lo stesso era capitato a Dubach: la mostra dell’archivio l’aveva orripilato a tal punto da convincerlo a denunciare Curko alle autorità e a montare un appuntamento-trappola. Sembra però che le vittime di Curko fossero consenzienti: comune al cannibale e alle sue vittime un mix di sadismo e masochismo che culminava con un rituale di suicidio programmato.

Difficile stabilire quando Curko abbia iniziato la sua attività e quindi quante siano state le sue vittime effettive. Il contenuto del pc farebbe venire a galla la seconda vita di un uomo che per i vicini era una persona comune, un semplice tecnico del computer con l’hobby delle armi e con tanto di moglie e figli.

Cecilia Andrea Bacci

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.