Emilio Fede indagato per il crac della LM management

Emilio Fede indagato per il crac della LM management

MILANO, 29 LUGLIO – Emilio Fede è indagato per concorso in bancarotta fraudolenta nell’inchiesta che ha portato all’arresto di Lele Mora per il crac della “LM management”. Lo riferiscono fonti investigative, mentre le indagini proseguono su un presunto prestito di quasi 3 milioni concesso da Berlusconi a Mora attraverso il giornalista.

La vicenda, emersa dall’inchiesta sulla marocchina Karima “Ruby”, è documentata da una scrittura privata del gennaio 2010. Fede, interrogato dalla Guardia di Finanza di Milano, riferisce una versione diversa da quella di Mora.

Il direttore afferma di aver trattenuto 400mila euro a titolo di rimborso di una serie di prestiti effettuati nel tempo a Mora, mentre il manager dice di aver diviso a metà il prestito del premier.

VIDEONEWS
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ImH1x5wE02o[/youtube]
Emilio Fede è stato iscritto nel registro degli indagati per il reato di concorso in bancarotta fraudolenta con Lele Mora. Il direttore del Tg4 avrebbe trattenuto per sè metà dei soldi prestati dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi all’agente dei vip, arrestato lo scorso giugno, per fargli evitare il crack finanziario della sua società “LM management”.

Nicola Celentano

[ad#Aruba PopUnder][ad#Cpx Banner][ad#Juice Overlay]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.