Omicidio Prato, coppia uccisa a colpi di fucile: per adesso nessun indagato ufficiale

Omicidio Prato, coppia uccisa a colpi di fucile: per adesso nessun indagato ufficiale

PRATO, 28 LUG. – Sembrerebbero esser stati fatali per la morte della giovane coppia dei colpi di arma da fuoco. Così hanno parlato i primi esiti dell’autopsia. E sarebbe da escludersi anche l’ipotesi che la morte sia stata arrecata da ferite da arma da taglio. Le prime ipotesi, immediatamente successive al ritrovamento della coppia, tra cui l’omicidio-suicidio, sembrano essere state smentite dalle recenti rivelazioni.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Sequestrati due fucili da caccia al padre Roberto Baldi: l’uomo deteneva le armi con regolare permesso, poiché li utilizzava per andare a caccia. Per lui e per i due cadaveri la prova con il guanto di paraffina per verificare chi, recentemente, abbia fatto uso di armi da fuoco. All’inizio nessuna dichiarazione per aver udito spari o rumori particolari ma adesso una donna che abita nello stabile accanto avrebbe dichiarato di sentito un colpo forte nella notte fra lunedì e martedì.

Per il medico legale Alberto Albertacci la ferita sulla nuca del giovane sarebbe da ricondurre a quella provocabile da un’arma da fuoco. Stesso risultato per quella ferita sul petto di Sara che era stata inizialmente imputata ad un’arma da taglio. La coppia sarebbe morta intorno all’una di notte. Si attendono i risultati del sopralluogo dei Ris di Roma, concentrati a ricostruire il delitto sulla base delle tracce di dna e degli schizzi finiti anche sul tetto dell’abitazione. I primi risultati denuncerebbero la presenza di una terza persona. Per adesso nessun indagato ufficiale e nessuna ipotesi ben definita.

Cecilia Andrea Bacci

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.