Disastro ferroviario in Cina: inferno a Shuangyu. Un’italiana tra le 43 vittime

Disastro ferroviario in Cina: inferno a Shuangyu. Un’italiana tra le 43 vittime

PECHINO, 24 LUGLIO – Inferno a Shuangyu. È salito a 43 morti e più di 100 feriti il bilancio del drammatico scontro fra due treni ad alta velocità D3115 nell’Est della Cina. L’incidente si è verificato a Shuangyu, lungo la linea ferroviaria fra Hangzhou e Wenzhou, nella provincia orientale dello Zhejiang.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Xinhua uno dei due convogli D3115, che viaggiava ad una velocità di 450 km/h, ha tamponato l’altro su un ponte, diversi vagoni sono deragliati e precipitati nel greto del fiume sottostante. Su ogni vagone viaggiavano quasi 100 persone.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay]

Le autorità cinesi hanno riferito alla Farnesina del decesso di un’italiana e del ferimento di un italo-cinese. I funzionari del ministero degli Esteri sono in stretto contatto con le famiglie.

Pochi minuti fa è stato ritrovato tra le lamiere un bambino di 4 anni, fortunatamente ancora vivo, rimasto intrappolato per quasi 24 ore all’interno di uno dei vagoni dei treni deragliati.

Intanto divampano le polemiche nel paese di Mao. Tutti i piani alti della società che gestisce le linee AV, dall’ad agli ingegneri, sono stati licenziati dal governo cinese. Tra le cause dell’incidente, l’ultimo di una lunga e catastrofica serie, l’irrazionale crescita esponenziale dell’Alta Velocità negli ultimi mesi spesso non supportata dalle adeguate garanzie tecniche e di sicurezza.

Redazione

[ad#Aruba PopUnder][ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.