Spider Truman: il castigatore della casta è in ognuno di noi

Spider Truman: il castigatore della casta è in ognuno di noi

ROMA, 20 LUGLIO – “Uniamoci e lottiamo”. Avrebbe mostrato questa notte in rete i dossier riguardanti Alfano, Fini, Casini, Bossi, Bersani e Di Pietro. Sulla sua scrivania avrebbe messo in bella vista carta intestata della Camera dei Deputati.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Chi? Spider Truman, meglio conosciuto in rete come il precario licenziato prossimo castigatore della casta politica, colui che minaccia di svelare i segreti di Montecitorio. L’unica cosa che conosciamo di lui è la profonda rabbia per il licenziamento dopo 15 anni di precariato a servizio della casta. È aperta la caccia all’uomo. C’è chi sostiene che già politici e giornalisti gli stiano dando la caccia e c’è chi lo avrebbe individuato in Leonida Maria Tucci, quarantunenne ex precario del Senato che aveva precedentemente denunciato la sua situazione, capitolata nel 2008.

Aperto il sondaggio online: dimmi di chi vuoi conoscere i segreti e te li servirò l’indomani. Mentre i media gridano al primo video, corredato di voce contraffatta e maschera bianca, il “vero” Spider Truman tuona sulla sua pagina di facebook sostenendo di non aver mai registrato il video in questione. Il tutto quando da Montecitorio arrivano le prime risposte in difesa a quanto il castigatore si è già lasciato “sfuggire”: smentite e polemiche all’orizzonte. Ma se volete trovare Spider Truman, cercatelo a Genova, per i dieci anni di quel G8 che esattamente in questa giornata vedeva morire Carlo Giuliani in Piazza Alimonda.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=GBRjuqdx-SI[/youtube]
Cecilia Andrea Bacci

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.