Terremoto in Pianura Padana: paura e ansia arrivano sino a Bologna

Terremoto in Pianura Padana: paura e ansia arrivano sino a Bologna

BOLOGNA, 18 LUGLIO – L’ennesima scossa di magnitudo 2.7 Richter è stata avvertita alle 16.01 dalla popolazione delle province di Ferrara, Rovigo e Mantova.

L’Ingv ha localizzato l’epicentro tra Sermide in provincia di Mantova, Castelnovo Bariano e Castelmassa in provincia di Rovigo, più o meno gli stessi comuni interessati dalle due violente scosse di terremoto di domenica sera.
La prima, di magnitudo 3.1 registrata intorno alle 20.22, estremamente superficiale, con profondità di poco più di un chilometro, ha avuto come epicentro la pianura padana lombarda. Otto minuti più tardi, alle 20.30, un boato di magnitudo 4.7, ha scosso la pianura padana veneta.
Dalle verifiche effettuate dalla Sala situazione Italia del Dipartimento della Protezione civile non risultano comunque danni a persone o cose.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

QUI BOLOGNA – Anche in alcune zone della ‘nostra’ Bologna è stato avvertito il terremoto che domenica sera ha diffuso il panico nelle province di Mantova, Modena e Rovigo. Una cinquantina di persone ha chiamato i vigili del fuoco, per chiedere informazioni sul sisma, senza però segnalare danni.

Le Ferrovie dello Stato hanno inoltre sospeso la circolazione ferroviaria sulla linea tra Bologna e Verona per accertamenti su binari e linee . Squadre di tecnici hanno lavorato per le verifiche sull’integrita’ della struttura e degli impianti di circolazione. Non sono stati riscontrati danni e non e’ stato necessario fare riparazioni.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.