Verona, spara in testa alla moglie che voleva lasciarlo poi si uccide

Verona, spara in testa alla moglie che voleva lasciarlo poi si uccide

VERONA, 29 GIU. – Tragedia familiare in un appartamento di Verona, dove Simone Galazzini, 43enne originario di Garda, nella notte ha ucciso la moglie di 27 anni, Elena Martelli, poi si è tolto la vita. Dopo sei anni di matrimonio la donna aveva deciso di lasciarlo e andare a vivere altrove. La disperazione per la fine della relazione avrebbe innescato la follia omicida dell’uomo.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Un amore trasformato in odio ha portato il 43enne a impugnare la calibro nove, legalmente detenuta, a dirigersi in salotto e sparare alla moglie, poi, tornato nella camera da letto, l’uomo ha rivolto l’arma verso di sé, uccidendosi. La mattina successiva la mamma della giovane e il consuocero scoprono la tragedia.

Preoccupati per le telefonate a vuoto e per aver trovato chiuso il negozio di calzature che la coppia gestiva sotto casa, entrano nell’abitazione dei figli e trovano i corpi in un lago di sangue. Sulla vicenda i carabinieri di Peschiera del Garda hanno aperto un’indagine.

Cristina Reggini

Leave a Reply

Your email address will not be published.