P4, Bisignani al telefono con Scaroni liquida il governo Berlusconi

P4, Bisignani al telefono con Scaroni liquida il governo Berlusconi

NAPOLI, 23 GIUGNO – Bisignani, uomo chiave dell’inchiesta napoletana sulla P4, sul governo Berlusconi, ha un’idea precisa. E la spiega all’ad del colosso Eni, Paolo Scaroni, il 25 ottobre del 2010: “E’ un governo che non fa più niente, non funziona più“. Una sentenza emessa poche ore prima del summit di Scaroni con Berlusconi ad Arcore.

Dal dialogo telefonico tra i due protagonisti emerge il declino di un governo con “i ministri in rivolta” e un totale fallimento strategico per gli interessi “ad personam” di B.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay]

Bisignani invia un messaggio preciso al premier attraverso l’amico Scaroni:
Scaroni: sto andando ad Arcore…
Bisignani: calcola che lui è abbastanza giù, molto polemico col tuo diretto interessato, però, insomma, lascerei perdere perché se no poi…

Scaroni: Con chi?
Bisignani: Giulio, sì, sì

Scaroni: Eh, lo so, oggi Draghi mi ha detto delle cose pazzesche di Giulio (…)
Bisignani: La situazione è assolutamente fuori controllo (…) secondo me, il discorso che gli puoi fare tu dall’esterno e che, secondo me, lui può apprezzare, gli devi dire… qual è l’urgenza maggiore che hai? Se è quella di fare l’accordo sulla giustizia, mettiti d’accordo con Fini e falla ginita, se non è quella vai alle elezioni, però la cosa peggiore che sta succedente è questa “morte cora”…complessiva, con tutti i ministri in rivolta (…) l’unica cosa che si può fare è andare avanti in questo modo… per cuci o fai l’accordo mangiando tutto quello che devi mangiare, però lo consideri necessario oppure chiudi la partita (…) Io questo gli direi, perché all’estero questo spettacolo di un governo che non fa niente non funziona più.

Redazione

[ad#Aruba PopUnder][ad#HTML]

Leave a Reply

Your email address will not be published.