Caso sospetto di E.Coli in Francia: contagiati sette bambini

Caso sospetto di E.Coli in Francia: contagiati sette bambini

BOLOGNA, 17 GIU. In Francia il batterio killer rischia di far scoppiare l’ennesima psicosi collettiva. Sei bambini sono stati infettati dal batterio E.coli dopo aver mangiato degli hamburger surgelati. Questi ultimi, prodotti con carne di provenienza tedesca, erano  stati acquistati presso un punto vendita della catena di discounts “Lidl”.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Le autorità sanitarie francesi hanno riferito nel corso di una conferenza stampa che, sebbene si tratti effettivamente di un’infezione causata da E.Coli, non è stato riscontrato alcun collegamento con la variante 104H4, la responsabile dell’epidemia tedesca. La ditta produttrice degli hamburger, la francese Seb, si è affrettata a precisare che sui propri prodotti erano stati effettuati controlli accurati per il rilevamento di eventuali organismi nocivi: sempre secondo la Seb, la contaminazione del prodotto sarebbe avvenuta in una fase successiva della catena produttiva, probabilmente un errore nel processo di surgelamento degli hamburger.

Tre dei sei bambini ricoverati sono ancora in condizioni gravi ma non rischiano la vita. In giornata era stato accolto anche un settimo paziente che tuttavia è stato dimesso dopo poche ore.

Gianluca Francesco Pisutu

Leave a Reply

Your email address will not be published.