Calciomercato Juventus: Diarra vicinissimo, Melo al Real

Calciomercato Juventus: Diarra vicinissimo, Melo al Real

TORINO, 10 giugno – Tempo di cessioni pesanti, in casa Juventus. La cassa piange, si sa, la mancata qualificazione alle coppe europee ha lasciato il segno ma le ragioni del possibile divorzio fra la Signora e Felipe Melo sono tutt’altro che finanziarie.

Il mediano carioca arrivò a Torino due anni fa, nell’estate che avrebbe dovuto ricollocare i colori bianconeri nell’Olimpo del calcio, nostrano e non solo; 25 milioni di euro, un ivestimento massiccio, per il giocatore che nei piani dell’allora Ds Alessio Secco avrebbe dovuto rinverdire i fasti del “puma” Emerson. Paragone ingeneroso, paragone che ha generato aspettative importanti, forse eccessive

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Mediano dalle spiccate doti atletiche, Felipe, abbinate ad un controllo di palla in corsa che gli consente di saltare l’avversario con disarmante facilità, poderoso fisicamente e dotato di tocco di palla felpato, tipicamente sudamericano. Insomma, un bagaglio di qualità calcistiche di prim’ordine, spesso frustrate da un carattere irruento, impulsivo e spigoloso, un carattere che porta a strafare, a cercare la giocata complicata in situazioni tattiche perlomeno critiche, esponendo il giocatore ad occasionali figuracce e, quel che è peggio, creando disagi e squilibri al centrocampo juventino

Un rapporto pessimo con Ciro Ferrara cui ha fatto seguito la “cura” Del Neri, che sembrava aver riportato il nazionale verdeoro su livelli di rendimento ottimali.

Ma Beppe Marotta ha deciso di voltare pagina: via Del Neri, dentro Antonio Conte.

Felipe Melo non rientra fra i piani del tecnico salentino, che potrebbe concedere una prova d’appello al maliano Sissoko, “desaparecido” da almeno due stagioni, dopo un primo scorcio di carriera in bianconero che sembrava promettere mirabilie future. La futura linea mediana bianconera prevede un equilibrato connubio di eccellenza tecnica e rude ma ordinato pragmatismo.

Via Melo, dunque, potenziale da campione, talento confusionario, che tanto piace alle grandi d’Europa, Real Madrid su tutte: “Giocare per Mourinho sarebbe il massimo – rivela Felipe – lui è il numero uno”. Parole entusiastiche, dunque, parole che sanno di commiato dalla piazza torinese. E proprio da Madrid potrebbe arrivare il centrocampisto chiamato a riportare ordine e disciplina tattica al pacchetto mediano di casa Juve: stiamo parlando di Lassana Diarra.

Ventisei anni, brevilineo di grande forza fisica e un modo di stare in campo che ricorda un altro grande francese della Juve lippiana: Didier Deschamps.

Quello di Diarra non è l’unico nome sul taccuino di Beppe Marotta; nei giorni scorsi, si sono rincorse le voci su un ipotetico rilancio bianconero per Gokhan Inler, eclettico centrocampista svizzero in forza all’Udinese, ormai ad un passo dall’ambizioso euro-Napoli di Mazzarri.

Ma il francese del Real, cercato dai bianconeri già nel mercato di gennaio, rimane l’obiettivo prioritario perla successione a Felipe Melo.

Da corso Galileo Ferraris è arrivata una proposta di scambio alla pari che sembra aver trovato la piena approvazione di Florentino Perez, patron madrileno, per una trattativa che potrebbe definitivamente decollare già nelle prossime ore.

Domenico Damiani

Leave a Reply

Your email address will not be published.