Il mercoledì nero del governo: la Lega vota contro il Pdl

Il mercoledì nero del governo: la Lega vota contro il Pdl

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay]

ROMA, 9 GIUGNO – E’ stato bocciato un emendamento al dl anticorruzione presentato dal senatore del Pdl Lucio Malan che modificava il primo articolo della legge e riguardava il piano nazionale anticorruzione e l’istituzione presso la presidenza del Consiglio dei ministri del Comitato di coordinamento delle iniziative anticorruzione presieduto dal premier. La maggioranza è stata battuta a Palazzo Madama.

Secondo Gianfranco Fini: “Chi attacca le istituzioni procura un danno enorme alla legalità“,mentre Pierluigi Bersani sostiene che “I senatori dell’opposizione hanno battuto il governo su un punto determinate che riguarda il senso stesso di una battaglia contro la corruzione. Il tentativo del governo di centrodestra di mettersi al riparo da una normativa seria è stato sconfitto. Il provvedimento è così crollato e deve essere formalmente ritirato”. “Questo ulteriore fatto – afferma – certifica ancora una volta lo stato di una maggioranza che non solo insegue cause sbagliate, ma che non è più in grado di sostenerle”.

La Lega di Umberto Bossi ha votato contro all’emendamento che obbliga coloro che occupano cariche pubbliche, o assumono pubblici impieghi, a giurare fedeltà alla Costituzione italiana.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ZYV6rX0Y5sI[/youtube]

Maria Giuseppina Bauleo

[ad#Aruba PopUnder]

Leave a Reply

Your email address will not be published.