Calcioscommesse, un giro di soldi troppo grosso. Incontri truccati in Serie A

Calcioscommesse, un giro di soldi troppo grosso. Incontri truccati in Serie A

BOLOGNA, 9 GIUGNO – A Napoli proseguono le indagini sull’inquietante presenza a bordo campo in qualità di addetto ai lavori di Antonio Lo Russo, nel corso dell’incontro Napoli-Parma del 10 aprile 2010. Latitante dal maggio dello stesso anno, dopo un blitz dei carabinieri che ha portato all’arresto di 17 persone, Lo Russo è figlio del boss dell’omonimo clan camorristico operante nella zona di Napoli, che in passato ha avuto tra l’altro contatti con l’esponente più illustre del calcio partenopeo, Diego Armando Maradona (per motivi, però, legati al traffico di stupefacenti).  Il neo-sindaco De Magistris, ha promesso davanti ai cronisti che parlerà personalmente col presidente De Laurentiis in merito alla vicenda. Le Procure di Cremona e Napoli hanno comunque già concordato un incontro per approfondire il filone delle infiltrazioni camorristiche nell’ambito del calcio-scommesse.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Al torbido quadro della vicenda si aggiungono, infine, la confessione dell’ex-calciatore Mauro Bressan, che ammette davanti al gip la sua responsabilità per ciò che riguarda la partita Taranto-Benevento e la misteriosa visita, non ancora presa in considerazione da un punto di vista legale dagli inquirenti, dell’acquisto del Manchester, Mario Balotelli, a Scampia.

La sensazione del titolare dell’inchiesta Roberto di Martino è che “ci siano grossi problemi in serie A, che ci siano incontri truccati” e che “le combine non siano fra i giocatori ma fra le società“. Alle sue preoccupazioni si aggiungono quelle del Ministro degli esteri Franco Frattini, il quale parla di un giro di soldi troppo grosso che “costituisce un elemento di potenziale avvelenamento del clima e dell’ambiente” e le esternazioni del presidente Uefa, Michel Platini che garantisce la collaborazione con “la giustizia in ogni Paese creando una rete di ‘integritiy inspectors’ nelle Federazioni, che saranno in contatto con le autorità locali”.

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Domani le indagini proseguiranno con l’interrogatorio di Massimo Erodiani, personaggio fondamentale per la comprensione dell’intera struttura del calcio-scommesse, per concludersi con il portiere della Cremonese Paoloni, dal quale è partita tutta l’inchiesta.

[youtube width=”500″ height=”344″]http://www.youtube.com/watch?v=h9FVcAydoF8[/youtube]

Francesco Brusa

Leave a Reply

Your email address will not be published.