Vertice notturno Berlusconi-Bossi-Tremonti

Vertice notturno Berlusconi-Bossi-Tremonti

BOLOGNA, 8 GIUGNODare un segno evidente agli elettori rilanciando l’economia e riducendo la pressione fiscale: questi gli obiettivi fissati da Berlusconi e Bossi nel vertice a sorpresa tenutosi nella notte con Tremonti.

Il summit avuto lunedì non è bastato a Berlusconi per chiarire i punti saldi del nuovo programma del Pdl ed è stato necessario un ulteriore incontro con Tremonti per ribadire l’importanza di mantenere elevati i consensi e rilanciare il governo.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

La risposta del premier alla domanda se fosse possibile una riforma del fisco (prevista in giugno), è stata affermativa ma a data da destinarsi, con ogni probabilità in scaletta per settembre. Far ripartire l’economia e ridurre le tasse ma allo stesso tempo controllare i conti pubblici è impresa ardua per il ministro dell’economia che di ritorno da Bruxelles ha ricevuto dalla commissione Ue esortazioni a ridurre il debito pubblico.

All’incontro durato circa tre ore era presente anche il braccio destro di Bossi, Calderoli, il quale in mattinata ha ricevuto pesanti critiche per la proposta di spostare i vertici al nord.

Intanto Tremonti si metterà subito a lavoro per rispettare i compiti che Berlusconi gli ha affidato rimanendo il linea con quanto deciso con l’Ue in nome della firma che il premier stesso ha posto.

Ilaria De Lillo

Leave a Reply

Your email address will not be published.