Batterio Killer: Test negativi sui germogli di soia

Batterio Killer: Test negativi sui germogli di soia

BERLINO, 7 GIUGNOFonti ufficiali scagionerebbero i germogli di soia come responsabili dell’epidemia del batterio killer. La notizia deriva dalle analisi condotte su 23 dei 40 campioni sequestrati nell’azienda del villaggio di Bienenbuettel.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Aruba PopUnder][ad#Juice Overlay]

Nel corso della conferenza stampa tenuta al termine del consiglio dei ministri della Sanità, il commissario alla Sanità dell’Unione europea John Dalli ha spiegato che parte dei test sono risultati negativi e che nella giornata di domani ci saranno nuovi risultati. “Oggi – ha precisato dalli – sarò al consiglio Agricoltura insieme al commissario Ciolos. Le informazioni che riceviamo – ha precisato Dalli – ci indicano che non c’è una diffusione della contaminazione che anzi è contenuta e che l’incidenza sta diminuendo giornalmente ma magari domani la situazione potrebbe essere diversa. Al momento la situazione indica che ci sono meno contaminazioni”.

Riguardo alle voci che indicano l’origine dell’epidemia in una fuga accidentale di materiale di laboratorio, Dalli ha risposto di non avere tutte le informazioni necessarie concludendo di non poter escludere nulla.

[youtube width=”500″ height=”344″]http://www.youtube.com/watch?v=bLmcqkn6oJc[/youtube]

Luca Bellinello

Leave a Reply

Your email address will not be published.