Bologna, Col Video si parla!

Bologna, Col Video si parla!

BOLOGNA, 7 GIUGNO – Sono aperte le iscrizioni al corso di cinema “Col video si parla“, organizzato da Cronos Film, che si svolgerà durante il mese di giugno a Bologna, finanziato da Unipolis nell’ambito del progetto “Le chiavi del sorriso” e in collaborazione con il Centro Interculturale M.Zonarelli, rivolto a giovani bolognesi di 2G e non solo. Basta andare on-line all’indirizzo www.zonagidue.it .

“Dai voce al tuo sguardo” recita lo slogan del corso per ragazzi tra i 12 e 18 anni di seconda generazione che vogliono avvicinarsi al mondo del cinema e delle produzioni video in maniera libera e indipendente. Si tratta di un corso che mira ad avvicinare i ragazzi al linguaggio cinematografico attraverso l’analisi di alcuni film significativi, per poi acquisire le tecniche base di ripresa e cimentarsi nella realizzazione di un video, un vero e proprio ducu film che racconterà, con il principio zavattiniano di seguire i personaggi quasi pedinandoli nella quotidianità, uno spaccato delle vite di questa nuova (seconda) generazione, tanto affascinante quanto sfuggente.

Rita Andreetti, coordinatrice del corso organizzato dall’Associazione Culturale Cronos Film www.cronosfilm.com (già attiva da anni nell’ambito della produzione e promozione di opere video-cinematografiche indipendenti e proprio in questi giorni impegnata nella didattica di un altro workshop di cinema per ragazzi dal titolo “Complete Your Fiction”), spiega che il metodo d’ insegnamento vuole scardinare l’approccio convenzionale basato sul binomio passivo docente-alunno. La Cronos Film punta, infatti, a strutturare i corsi con una finalità ben precisa: coinvolgere gli alunni nella realizzazione pratica di un video. Il corso non fa leva solo sulla tecnica o sull’insegnamento di nozioni astratte, a “Col video si parla” si cerca appunto di dare voce ai ragazzi.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Aruba PopUnder]

Il corso è orientato ai giovani bolognesi con tanta voglia di raccontare le loro storie, i loro mondi, i talvolta difficili rapporti sociali. Partendo da un bagaglio di conoscenze di base, il corso vuole stimolare l’uso della videocamera come strumento di comunicazione e avvicinamento generazionale e culturale. Il sostegno conferito dai tutor garantirà il consapevole utilizzo del mezzo e la veicolazione dei contenuti verso una rielaborazione pubblica cosciente.

Le lezioni, che si svolgeranno presso il Centro culturale Zonarelli in via G. A. Sacco 14 a Bologna, prevede un monte ore di circa 40 ore di lezione distribuite secondo il seguente schema:

Visione di 3 film e discussioni.

La visione sarà compresa in un incontro di durata di 2 ore e mezza, al quale farà seguito una discussione sui temi e sul linguaggio. I partecipanti saranno invitati a comprendere le scelte che stanno alla base sia della rappresentazione dell’immagine che all’indagine sociale.

Analisi linguistica

Ogni film ha un proprio linguaggio: questa parte mira a svelare i meccanismi di costruzione linguistica che soggiacciono all’immagine in movimento e che il più delle volte vengono percepiti inconsciamente e tradotti in significato. Si partirà dall’analisi delle inquadrature, dal riconoscimento della narrazione e del conseguente significato favorendo opere audiovisive documentarie e il meccanismo del pedinamento zavattiniano. Secondo questa teoria, lo svelamento del reale avviene in modo spontaneo e autonomo, tanto che all’autore non rimane che una attività di sapiente osservazione e registrazione degli accadimenti. Tramite strumenti quali piccoli video appositamente creati e presentazioni Power Point, verranno illustrate le basi del linguaggio cinematografico, concentrandosi sui macrotemi più significativi e analizzando in modo più critico e consapevole i video proposti.

Insegnamenti tecnici

E’ qui compresa una prima parte pratica del corso, che mira a tradurre quanto è stato imparato nelle lezioni teoriche precedenti attraverso l’utilizzo della videocamera.

Elaborazione dell’idea

I ragazzi verranno divisi in troupe leggere e invitati a condividere esperienze personali che possano essere documentate tramite la videocamera e i meccanismi illustrati nelle lezioni precedenti. Questa fase verrà attentamente seguita da un tutor, presente in ogni troupe.

Riprese in esterno

Le troupe documenteranno un soggetto concordato, che riguarda il loro quotidiano, riprendendolo in prima persona. Anche questa fase verrà seguita dalla presenza di un tutor.

Il montaggio

Ogni troupe avrà a disposizione una postazione di montaggio e sarà seguita nella fase di editing delle immagini riprese. Lo scopo è quello di creare un documentario breve illustrativo di un momento di vita quotidiano del bolognese, vissuto nella multiculturalità dei partecipanti.

E’ infine prevista per il prossimo autunno una proiezione pubblica del video realizzato.

Per Informazioni e iscrizioni:
 colvideosiparla@gmail.com

Tel. 051 4222072

Per scaricare la scheda d’iscrizione: 
http://www.zonagidue.it/attachments/420_Scheda%20di%20preiscrizione.pdf

Pagine Facebook:

http://www.facebook.com/home.php?ref=home#!/pages/Col-video-si-parla/123361264410166

http://www.facebook.com/profile.php?id=100002461713959&ref=ts

Leave a Reply

Your email address will not be published.