Nuove analisi sul batterio killer: è una variante mai vista

Nuove analisi sul batterio killer: è una variante mai vista

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay]

BERLINO, 4 GIU. 104.H4 è la sigla identificativa del “batterio killer”. Il ceppo virulento di E.Coli (Ehec), responsabile delle 17 morti in Germania e del contagio di altrettante 2000, è “una variante mai vista“. La dichiarazione arriva direttamente dall’Organizzazione mondiale della sanità  (Oms) che ha analizzato in questi ultimi giorni i risultati dei laboratori di Amburgo e Shenzen (Cina): in particolare il secondo, attraverso l’analisi approfondita delle sequenze di dna batterico, ha scoperto che il famigerato batterio è la risultante di due ceppi patogeni e aggressivi dell’E.Coli.

Diversi Paesi dell’Unione Europea hanno bloccato le importazioni di prodotti agricoli spagnoli, accusati inizialmente da Amburgo di essere i vettori dell’epidemia (cetrioli di Malaga e Almeria). Anche la Russia ha deciso di sbarrare le frontiere ai prodotti agricoli dell’Ue per limitare al massimo i rischi.

Il sottosegretario al ministero della Salute Francesca Martini ha dichiarato che attualmente non ci sono rischi di contagio diretto nel nostro Paese: “abbiamo un controllo sulla sicurezza alimentare altissimo”. Ad avvalorare le parole del sottosegretario giungono anche i risultati dei test, che non hanno rilevato la presenza del batterio,  sulla tonnellata e mezzo di ortaggi (molti dei quali cetrioli spagnoli) sequestrata nei giorni precedenti dai Nas.

Gianluca Francesco Pisutu

[ad#Aruba PopUnder][ad#HTML]

Leave a Reply

Your email address will not be published.