Batterio Killer: variante mai vista. Psicosi in tutto l’Occidente

Batterio Killer: variante mai vista. Psicosi in tutto l’Occidente

ROMA, 3 GIUGNO Cresce esponenzialmente la psicosi per il batterio killer dell’Escherichia coli. Sale a 18 il bilancio delle vittime, 17 in Germania e una in Svezia. L’ultimo caso in ordine di tempo riguarda una donna di Amburgo, la città focolaio dell’epidemia. Aumentano anche i ricoveri ospedalieri da dissenteria emorragica.

L’epicentro resta in Germania, dove i “contaminati” sono stimati in più di 1.500. A questi casi se ne devono aggiungere quasi 500 tra Svezia, Gran Bretagna, Olanda, Danimarca e Spagna. Nelle ultime ore ne è stato accertato il primo caso Repubblica Ceca e si stanno facendo accertamenti su altri nove pazienti sospetti. Tutti i contagiati erano rientrati da viaggi in Germania. Tuttavia è necessario evidenziare come sia arduo fare stime precise sul numero dei contagiati.

[ad#Juice Overlay][ad#Google Adsense 300 X 250]

Le cifre e soprattutto l’indeterminatezza della fonte dell’infezione preoccupano le autorità dell’Unione Europea. Sulla causa dell’incontrollabile epidemia, infatti, è ancora buiso pesto. “Caduta l’ipotesi del cetriolo contaminato – dice Gianni Rezza, epidemiologo dell’Istituto superiore sanità – resta da chiarire quale sia il veicolo di trasmissione. L’unica certezza in questo momento è che le autorità sanitarie stanno indagando. E che bisogna capire se si tratti di un’epidemia a trasmissione interumana, con il contagio da persona a persona, o da sorgente unica, come l’intossicazione alimentare”. L’Iss è anche uno dei laboratori europeri di riferimento per l’analisi dei campione sospetti.

Le prime scoperte, invece, sono arrivate sul batterio. L’Organizzazione mondiale della Sanità intanto spiega che la variante di E. coli trovata nei pazienti tedeschi contagiati “non è stata mai vista prima in un focolaio di infezione”. E il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha comunicato ufficialmente che, sebbene gli studi sull’origine del batterio siano da rifinire, è stato identificato il ceppo che spaventa l’Europa: si chiama Stec 0104:H4.

Redazione

[ad#Aruba PopUnder][ad#HTML]

Leave a Reply

Your email address will not be published.