Batterio killer: primo caso anche in Spagna di E.coli

Batterio killer: primo caso anche in Spagna di E.coli

MADRID, 1 GIUGNO– L’epidemia di Escherichia Coli (Ehec) è arrivata anche in Spagna. Un turista basco, rientrato recentemente da un viaggio in Germania, è stato trasferito  nel reparto di terapia intensiva. Il paziente, un uomo sulla quarantina, era stato ricoverato presso l’ospedale di San Sebastian il 20 maggio scorso: i medici hanno dichiarato che solo nelle ultime 48 ore le sue condizioni si sono particolarmente aggravate.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Il governo spagnolo ha deciso di bloccare le esportazioni per accertare l’effettiva portata della minaccia. E mentre sale la psicosi da cetrioli killer il settore agricolo rischia di rimanere in ginocchio: la chiusura stabilita dalla Spagna, che ha intenzione di chiedere un risarcimento danni all’Ue per il danno incalcolabile subito dalle “incriminate” produzioni di Malaga e Almeria, causerà perdite di circa 200 milioni di euro alla settimana.

In Italia, sebbene non sia stato segnalato alcun caso sospetto, procedono i controlli  preventivi sugli ortaggi. Negli ultimi due giorni i Nas hanno sequestrato dal mercato una tonnellata e mezzo di cetrioli spagnoli: i risultati arriveranno probabilmente domani. In Germania il numero delle morti causate dal ceppo virulento dell’Ehec è salito nel frattempo a 15.

Gianluca Francesco Pisutu

Leave a Reply

Your email address will not be published.