Lutto in casa Rai: è scomparso Biagio Agnes

Lutto in casa Rai: è scomparso Biagio Agnes

ROMA, 31 MAGGIO – La scorsa notte, all’età di 82 anni a Roma, si è spento Biagio Agnes, storico ex direttore generale della tv di Stato.

Un lutto che ha colpito tutta la Rai, che si è stretta intorno alla famiglia ricordando con affetto e commozione una della persone che ha cambiato l’intero assetto aziendale.

Biagio Agnes è stato senza alcun dubbio uno dei manager più importanti del panorama italiano. Nato in una provincia dell’avellinese , ha mosso i primi passi nell’ambiente giornalistico locale campano, collaborando con diverse testate locali e in seguito nazionali, fino al suo ingresso in Rai datato 1958.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Aruba PopUnder][ad#Juice Overlay]

Nel 1958, infatti, diviene redattore alla sede Rai di Cagliari, capo servizio al Giornale Radio, condirettore del Telegiornale, fondatore e direttore del Tg3 e vice direttore generale per la radiofonia. Una carriera giornalistica di spessore, con incarichi importantissimi e di rilievo che l’hanno portato a divenire dal 1982 al 1990 il Capo e un vero punto di riferimento per Viale Mazzini, dove è rimasto in carica per ben sei anni e mezzo. Anni importanti e indimenticabili per la Rai , durante i quali Agnes sfidò le reti private di Silvio Berlusconi a suon di miliardi e di debiti da capogiro, che ancora oggi non sono stati superati del tutto.

Col tempo che passa arrivano però anche le prime grandi novità per la tv pubblica : Agnes inagura il primo Televideo, le prime trasmissioni via satellite fino all’avvento della tv in alta definizione.

Nel 1990 arriva un nuovo importante incarico: diviene Presidente della Stet, una società holding nelle comunicazioni e solo sette anni dopo l’incarico di presidente per la tv Telemontecarlo.

Una carriera di successi e di primati. Non da meno la nomina che arriva nel 1987 di Cavaliere del Lavoro e pochi anni dopo, nel 1992, la laurea honoris causa in “Comunicazione e Telecomunicazioni” dell’Università di Buenos Aires.

Dal 2006 ad oggi è stato Presidente della Scuola di Giornalismo dell’Università di Salerno e la sua ultima apparizione pubblica risale a non meno di un mese fa, il 16 Maggio, alla Pontifica Università Lateranense di Roma per la Lectio magistralis di Ettore Bernabei.

A poche ore dalla scomparsa diversi e tantissimi sono stati i ricordi commossi degli amici e dei colleghi.

A partire dal presidente della Commissione di Vigilanza Rai Sergio Zavoli che lo ricorda così : “Se n’è andata una brava persona, un direttore generale che ha speso tutte le sue energie in difesa del servizio pubblico. Tutto ciò che di buono conserva e rilancia il prestigio della Rai è largamente segnato dalla sua indimenticabile coerenza e professionalità umana e civile“. L’attuale neo – direttore Rai Lorenza Lei, non appena ha saputo della notizia si è recata dalla famiglia Agnes per portare le condoglianze da parte di tutta l’azienda Rai.

Emanuele Ambrosio

Leave a Reply

Your email address will not be published.