Sarah Scazzi, il silenzio di Cosima e Sabrina davanti al gip. Fine dell’alleanza

Sarah Scazzi, il silenzio di Cosima e Sabrina davanti al gip. Fine dell’alleanza

TARANTO, 31 MAG.Questa mattina, nel carcere di Taranto, Cosima Serrano e Sabrina Misseri sono state sentite separatamente dal gip Martino Rosati. Durante gli interrogatori mamma e figlia, come da strategia difensiva, si sono avvalse della facoltà di non rispondere. Le donne di casa Misseri sempre pronte a dichiarare la loro innocenza davanti alle telecamere ora, in carcere, tacciono. L’alleanza omertosa che le ha reso forti potrebbe essersi spezzata. Di sicuro si sono spezzate le fila con cui gestivano i cambi di versione e di legale di Michele Misseri, il cui ruolo nell’omicidio della nipote sembra sempre più marginale. Questa mattina Sabrina e Cosima, in isolmento in celle poco distanti tra loro, si sarebbero incrociate per un attimo, il tempo di uno sguardo, di accennare un saluto.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

In questo momento qualsiasi cosa Cosima possa dire, potrebbe essere usata contro di lei e quindi non vogliamo dare ulteriori elementi di vantaggio all’accusa”, dichiara Franco De Jaco, uno dei due legali di Cosima Serrano. “Abbiamo l’esigenza di approfondire, di ragionare sulle carte e su dati certi e obiettivi e non sulle ipotesi della Procura”, spiega l’avvocato che allontana l’ipotesi di indagini difensive in quanto i motivi dell’innocenza della sua assistita sarebbero contenuti nelle carte della Procura. L’avvocato Luigi Rella, l’altro legale di Cosima, rende noto che sarà presentato un ricorso al Tribunale del Riesame.

Il difensore di Sabrina Misseri, l’avvocato Nicola Marseglia, spiega il silenzio della sua assistita con la mancanza di utilità processuale. “Dovrebbe essere imminente la conclusione delle indagini preliminari – spiega Marseglia – dopo aver esaminato tutti gli atti, sarà possibile anche rendere un interrogatorio ai pubblici ministeri, ove se ne ravvisi l’opportunità”. Intanto si attende per il 9 giugno il nuovo interrogatorio di Michele Misseri.

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

VIDEO

[youtube width=”500″ height=”344″]http://www.youtube.com/watch?v=ZiyWN9UPlzw[/youtube]

Cristina Reggini

Leave a Reply

Your email address will not be published.