Disertano 8 ufficiali di Gheddafi, adesso sono a Roma

Disertano 8 ufficiali di Gheddafi, adesso sono a Roma

TRIPOLI, 31 MAGGIOMahumud Shamman, responsabile per l’informazione del Cnt ha dichiarato: “otto ufficiali di brigata di Gheddafi, cinque generali, due colonnelli e un maggiore si sono uniti alla rivoluzione”. I disertori erano arrivati via mare nelle coste tunisine la settimana scorsa in due imbarcazioni con 34 persone.

Intanto, oggi è arrivato a Tripoli il presidente sudafricano Jacob Zuma con l’ intento di definire una strategia contro la crisi civile che perdura da ormai cento giorni. Ma il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen ha dichiarato con sicurezza che

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Aruba PopUnder][ad#Juice Overlay]

La nostra situazione in Libia sta raggiungendo i suoi obbiettivi, abbiamo seriamente compromesso la capacità di Gheddafi di uccidere il suo popolo. Gheddafi è sempre più isolata all’ interno e all’ esterno.

I ribelli del Cnt dichiarano di non avere più soldi, e richiedono l’aiuto della Comunità internazionale. “Non abbiamo più alcuna risorsa, neppure un centesimo – ha detto Ali Tarhuni, ministro del petrolio e delle finanze del Cnt – tutto il denaro sarà utilizzato per il combustibile, i prodotti alimentari e le medicine”.

L’ intento del Cnt e di alcune clan tribali è quello di costringere Gheddafi ad abbandonare il potere, ma far si che resti in paese per essere giudicato “per  i 42 anni in cui ci ha tenuto in schiavitù”.

Lucia Argento

Leave a Reply

Your email address will not be published.