Jacopo come Elena, morto in auto dimenticato dal padre

Jacopo come Elena, morto in auto dimenticato dal padre

PERUGIA 28 MAGGIO – La tragedia si ripete. Il piccolo Jacopo è morto a soli 11 mesi in seguito a un arresto cardiocircolatorio per un’eccessiva esposizione ai raggi solari. Ieri mattina il piccolo Jacopo doveva trovarsi all’asilo nido, ma il padre, Sergio Riganelli, indagato per omicidio colposo, l’ha dimenticato nella sua auto, legato al sediolino, per circa tre ore, in una giornata in cui la temperatura ha raggiunto, nella località, i 30 gradi. E’ stato proprio il padre a ritrovare, una volta fatto ritorno all’auto, il corpicino agonizzante e a chiamare il 118, che, all’arrivo, non ha potuto fare altro che constatare il decesso del piccolo.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

L’uomo in stato di choc, come la moglie, psicologa, lavorava al “Club velicolo Trasimeno” di Perugia come factotum ed è molto adorato e stimato dai soci.

“Sono sconvolto, mi sento impotente davanti a questo dramma” ha detto commosso il presidente del Club velico, Aurelio Focignanò. “I soci lo adorano per la sua serietà e la sua disponibilità“. “Con la moglie sono innamoratissimi ed erano stati uniti ancora di più da quel figlio” ha, infine, aggiunto l’uomo.

L’assurda tragedia è una terribile ripetizione della storia della piccola Elena, morta a soli 22 mesi per le stesse cause e perché dimenticata dal padre, che ha sconvolto l’opinione pubblica solo un paio di giorni fa. Gli inquirenti sono anche certi che si sia trattato di un tragico incidente come lo stesso comandante provinciale dei carabinieri di Perugia, Carlo Corbinelli, tiene a precisare: “Non abbiamo motivi di ritenere che non si tratti di una disgrazia. I genitori del piccolo sono distrutti“, ma nella vicenda sono da chiarire alcuni dettagli. Nel frattempo a Passignano è stato proclamato dal sindaco il lutto cittadino.

Federica Palmisano

[ad#Simply Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.