Possibile passaggio di Michele Santoro a La7?

Possibile passaggio di Michele Santoro a La7?

MILANO, 27 maggio 2011– A smuovere le placide acque della tv che si appresta a chiudere i programmi di punta in vista della stagione estiva, ci pensa il quotidiano Il Giornale, secondo il quale  per il 2012, il conduttore di Raidue Michele Santoro, sarebbe in procinto di abbandonare gli studi di viale Mazzini, per approdare alla rete La7. Il quotidiano della famiglia Berlusconi, parla di ripetuti incontri avvenuti fra il conduttore di Anno Zero e Giovanni Stella, vicepresidente del gruppo televisivo e amministratore delegato di Telecom. Insieme a Santoro, che chiuderebbe l’ultima edizione del suo discusso quanto fortunato programma d’attualità l’autunno di quest’anno per poi aprire il 2012 all’interno del canale La7, se ne andrebbero via anche il vignettista Vauro, e il giornalista Marco Travaglio. A far sorgere il sospetto di questo passaggio al canale di Tronchetti Provera da parte del Santoro, contribuiscono anche le sempre più numerose presenze di Enrico Mentana, direttore del tg di La7 all’interno di Anno Zero.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Aruba PopUnder][ad#Juice Overlay]

Sempre secondo Il Giornale, anche Fabio Fazio potrebbe presto lasciare gli studi Rai ed entrare nel canale del gruppo Telecom. Il conduttore di Che Tempo che Fa ha un contratto con l’azienda pubblica in scadenza ad ottobre, e in caso di un mancato rinnovo potrebbe decidere di passare a La7, portando con se anche la comica Luciana Littizzetto, altro nome di punta del programma, e lo scrittore Roberto Saviano reduce dal successo della trasmissione Vieni via con me condotta con Fazio. Non sfugge come a poter lasciare alcuni fra i programmi Rai di maggior successo degli ultimi anni (se le indiscrezione del Giornale venissero confermate), siano quelle personalità televisive che spesso hanno causato diversi mal di pancia ai piani più alti della dirigenza Rai per motivi politici. Resterebbe da capire, in caso di un addio alla tv pubblica di Santoro & co, chi rimarrebbe nella Rai.

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Giovanni Caliò.

[ad#Simply Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.