Cinisello Balsamo: cadavere di donna in un garage

Cinisello Balsamo: cadavere di donna in un garage

MILANO, 26 MAG. – In un garage di Villa Rachele, un quartiere di Cinisello Balsamo in provincia di Milano, i carabinieri hanno trovato il corpo , seviziato e senza vita, riverso sul pavimento di una donna di circa 35 anni. La donna aveva mani e piedi legati, un particolare macabro che avvolge ancora di più nel mistero la sua morte. Le forze dell’ordine erano arrivati lì in seguito alla segnalazione di una prostituta del Ghana che era stata aggredita proprio in quel box nei giorni precedenti, ma che era riuscita a sfuggire dalle mani del suo aguzzino.

Il sospettato principale al momento è l’affittuario dell’immobile, il muratore Antonio Giordano, separato e padre di due figli, che, secondo le testimonianze dei vicini, si recava 2 o 3 volte al giorno nel garage. Un luogo tetro e insonorizzato, con un letto, una tv e molti video hard. Forse un delitto a sfondo sessuale.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

L’uomo vive a Sesto San Giovanni con la madre e la sorella.

La vittima è ancora sconosciuta, si pensa possa essere dell’Est dal ritrovamento in una tasca di un foglietto con delle scritte in rumeno. Dai primi accertamenti si presume che la vittima sia morta da un paio di giorni, la causa del decesso potrebbe essere riconducibile ad uno strangolamento, ma la certezza si avrà con l’esito dell’autopsia ordinata dal pm Franca Macchia.

Resta solo da capire se Antonio Giordano sia un probabile serial killer o semplicemente estraneo alla vicenda, ma tutti gli indizi all’apparenza conducono a lui.

Giovanna Francesca Murtas

 

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.