Eruzione Vulcano Islanda: la nube in viaggio verso Berlino e Parigi

Eruzione Vulcano Islanda: la nube in viaggio verso Berlino e Parigi

MILANO, 25 MAGGIO – Eurocontrol avverte che sono a rischio i voli della Danimarca e della Scandinavia meridionale a causa delle ceneri del vulcano islandese.

In Gran Bretagna, sono stati cancellati circa 250 voli e la compagnia irlandese Ryanair ha fatto sapere che protesterà contro restrizioni giudicate “non necessarie”.

Ryanair, ha subito 36 cancellazioni tra la Scozia e altre città in tutta Europa, è stata informata dall’Autorità per l’aviazione irlandese che non potrà effettuare voli verso gli aeroporti scozzesi almeno fino alle 14 ora italiana.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Aruba PopUnder][ad#Juice Overlay]

Il presidente Usa Barack Obama preoccupato per gli effetti della nuvola di cenere ha anticipato di un giorno la partenza dall’Irlanda per la visita di stato in Gran Bretagna.

L’Eurocontrol, l’agenzia del traffico aereo europeo ha dichiarato in un comunicato che: “Secondo il Volcanic Ash Advisory Centre (Vaac) di Londra, la nube dovrebbe arrivare “entro domani” su parte della Danimarca, sul sud della Norvegia e il sud-ovest della Svezia, con conseguenze sui voli. Domani la cenere dovrebbe arrivare a bassa quota sui cieli della Germania settentrionale, colpendo Berlino e Amburgo. Giovedì in Polonia, Repubblica Ceca, Ucraina e Bielorussia, ma con basse concentrazioni. La giornata peggiore, secondo le previsioni, dovrebbe essere venerdì, con un’elevata concentrazione di ceneri ad alta quota su Gran Bretagna e Irlanda, nord della Francia, inclusa Parigi, con rischi anche per Belgio e Olanda. Sabato, infine, le ceneri dovrebbero diradarsi.

La cenere del vulcano islandese, lo scorso anno provocò la cancellazione di 100.000 voli, costringendo a terra 10 milioni di passeggeri e costando all’industria perdite per 1,7 miliardi di euro.

Olafur Grimsson,  presidente islandese, durante un intervista rilasciata alla rete televisiva Cnn, ha dichiarato che l’ultima eruzione è stata “monumentale” ma che non provocherà gli stessi danni all’aviazione. Per quanto riguarda l’Europa, non ci sarà niente di simile a quanto successo lo scorso anno. E’ un’eruzione diversa e credo anche che l’Europa sia più preparata per farvi fronte”.

La compagnia aerea Ryanair, ha subito 36 cancellazioni tra la Scozia e altre città in tutta Europa, è stata informata dall’Autorità per l’aviazione irlandese che non potrà effettuare voli verso gli aeroporti scozzesi almeno fino alle 14 ora italiana.

La nube dovrebbe arrivare “entro domani” su parte della Danimarca, sul sud della Norvegia e il sud-ovest della Svezia, con conseguenze sui voli. Domani la cenere dovrebbe arrivare a bassa quota sui cieli della Germania settentrionale, colpendo Berlino e Amburgo. Giovedì in Polonia, Repubblica Ceca, Ucraina e Bielorussia, ma con basse concentrazioni. La giornata peggiore, secondo le previsioni, dovrebbe essere venerdì, con un’elevata concentrazione di ceneri ad alta quota su Gran Bretagna e Irlanda, nord della Francia, inclusa Parigi, con rischi anche per Belgio e Olanda. Sabato, infine, le ceneri dovrebbero diradarsi.

VIDEO
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Mnl62aJ67ik[/youtube]

Maria Giuseppina Bauleo

Leave a Reply

Your email address will not be published.