Nuovi sviluppi nel caso Strauss-Kahn

Nuovi sviluppi nel caso Strauss-Kahn

NEW YORK, 24 MAGGIO – Le dure accuse abbattutesi sull’ormai ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn, arrestato lo scorso 14 maggio per presunta violenza sessuale su una cameriera d’albergo, si appesantiscono ulteriormente.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Aruba PopUnder][ad#Juice Overlay]

Stando a quanto dichiarato dal «New York Post», sono emerse pesanti ingerenze da parte di uomini legati a DSK: nello specifico, avrebbero offerto una consistente somma di denaro alla famiglia della cameriera vittima dell’aggressione nella camera di un hotel newyorchese, affinché spingesse la ragazza a ritrattare la versione dei fatti.

La cifra offerta non è nota, ma sarebbe comunque molto allettante per la famiglia della donna, residente in Guinea, in cui il reddito medio mensile si aggira sui 45 dollari; inoltre, come dimostrato dalla ingente cauzione versata dai legali di Strauss-Kahn per fargli concedere gli arresti domiciliari (un milione di dollari), le risorse del socialista francese sono decisamente corpose.

I procuratori newyorchesi avrebbero perciò scongiurato la famiglia guineana di non rispondere alle telefonate e di non accettare la visita di persone sconosciute, che potrebbero essere legate a DSK.

VIDEO

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-bvg_fu9AdQ[/youtube]

Fabio Vercilli

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.