Elezioni Comunali: Silvio Berlusconi nonostante la par condicio

Elezioni Comunali: Silvio Berlusconi nonostante la par condicio

MILANO, 23 MAGGIO – Dopo le elezioni in vista del rush finale verso il ballottaggio, nonostante la par condicio, Silvio Berlusconi ha scelto di comparire in ben sei interviste televisive, organizzate su Tg1, Tg2, Tg5, Tg4, Studio Aperto, Gr1 e diverse emittenti locali. Una scelta che ha provocato una durissima polemica politica soprattutto da parte dell’opposizione. A chi sosteneva che il premier si fosse defilato dalla competizione milanese ha risposto: “Io sono in campo ogni giorno come cittadino di Milano e come leader del Pdl”. Durante un intervista a Telelombardia ha dichiarato: “Leggendo il programma di Pisapia viene fuori l’idea di una città caotica, disordinata , insicura e io non credo proprio che per i milanesi sia una priorità costruire una bella moschea nella loro città o avere nuovi centri sociali spacciati per residenze artistiche e creative”. “Non credo – aggiunge – che questa sinistra possa far sgombrare i campi rom come ha fatto giunta Moratti, perchè nel programma della sinistra, a proposito del diritto dei rom, si parla di autocostruzione”.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

“Tanti milanesi come me sono rimasti turbati dalla visione di quelle bandiere rosse con la falce e il martello dei centri sociali che sono dilagate nelle nostre strade e nelle nostre piazze per festeggiare i risultati del primo turno, credo davvero che siano la maggioranza dei milanesi quelli che non vogliono che la loro Milano sia consegnata alla estrema sinistra. Sono intimamente sicuro che i milanesi con il loro voto consentiranno alla nostra Milano di continuare a crescere come metropoli europea più prospera, più bella, più sicura, come ha fatto in questi anni con Albertini e la Moratti”.

Verso Letizia Moratti  con toni più lievi ha aggiunto:”Il programma di Letizia  è un programma molto concreto con tantissime idee. Ve ne ricordo alcune: Expo 2015 che è una grande occasione, due importanti nuove linee della metropolitana, il Pgt grazie al quale avremo 30mila nuovi alloggi per le famiglie meno fortunate. Il tutto – sostiene il Premier – a spese dei privati senza oneri per il comune e l’ incremento del verde di 3 milioni di metri quadrati. Ecopass sarà gratuito per i milanesi perché la fase di sperimentazione di questo sistema è terminata. L’inquinamento, il traffico e gli incidenti sono, grazie all’ecopass, diminuiti e per questi motivi e per l’attuale congiuntura economica, la Moratti ha deciso di rendere gratuito l’ecopass. E sempre grazie alla giunta Moratti, Milano ha le tasse e le tariffe dei servizi più bassi d’Italia”.

Si è espresso anche su Luigi De Magistris, candidato Idv al ballottaggio di Napoli: “E’ una semplice copertura chiamato a coprire il vecchio sistema di potere” mentre “il nostro candidato risolverà il problema del dramma dei rifiuti per sempre, la soluzione sta nella raccolta differenziata e i termovalorizzatori che a sinistra rifiutano:è ancora la vecchia cultura che ha bloccato tutto, noi vogliamo che Napoli torni a essere una capitale europea e una città accogliente, vivibile, sicura e dove i giovani possano trovare lavoro per ricostruire il loro futuro”.Per questa iniziativa contro il Premier stato indetto un sit-in di protesta davanti alla sede dell’Agcom contro la decisione dell’Autorità di riunirsi solo mercoledì prossimo per discutere gli esposti sulla violazione della par condicio in campagna elettorale. “L’invasione delle tv che Berlusconi ha in mente – ha denunciato Pierluigi Bersani- è una vergogna inaccettabile a cui ci opporremo in ogni modo. Non può invadere, mettere la faccia quando vuole lui nei telegiornali di questo Paese”, ha attaccato Bersani evocando la Bielorussia.

VIDEO
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=arU2vTgxZHQ[/youtube]

Maria Giuseppina Bauleo

Leave a Reply

Your email address will not be published.