Si apre il Festival di Cannes: red carpet, Woody Allen e prime proiezioni

Si apre il Festival di Cannes: red carpet, Woody Allen e prime proiezioni

CANNES, 12 MAGGIO – Come ogni anno la celebre sfilata di star sul red carpet ha dato inizio alla 64sima edizione del Festival di Cannes. Un festival che subito regalato le prime, grandi emozioni e naturalmente le immancabili polemiche.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]

Il Festival si è aperto con il famosissimo red carpet, dove sono passate alcune tra le star più importanti del jet set internazionale. Si è partiti con il genio del cinema comico Woody Allen, che si è presentano accompagnato dall’attrice francese Leà Seydoux, tra le protagoniste del suo ultimo film “Midnight in Paris” , che dopo la proiezione è stato accolto da grandi applausi. A seguire, tra un flash e l’altro, arrivano sul red carpet la bellissima attrice cinese Gong Li, le seducenti Ines la Fressange e Aishwarya Rai truccate l’Oreal Paris e Uma Thurman, fasciata in un abito in raso di seta color viola della nuovissima collezione Primaevera – Estate 2011 di Louis Vuitton.

Protagonista assoluto della prima giornata del Festival è stato Bernardo Bertolucci, premiato da Robert De Niro con la Palma D’Oro alla carriera, che ha dedicato “a tutti gli italiani che hanno ancora la voglia di protestare e di indignarsi”, per poi concludere pronunciando le parole “Habemus palmam, ironizzando sul titolo dell’ultimo lavoro di Nanni Moretti, peraltro in gara a Cannes. A sorpresa è arrivata anche la stravagante e trasgressiva Lady Gaga, che sta continuando la promozione mondiale del suo nuovo album “Born This Way” in uscita tra qualche settimana. Riguardo al programma di oggi, finalmente verranno presentati i primi film in gara e si aprirà così la gara. Infatti verranno proiettati : “Sleeping Beauty” dell’australiana Julia Leigh e “We Need To Talk About Kevin” di Lynne Ramsay, mentre domani si assisterà alla prima di “Habemus Papam”, l’ultimo film di Nanni Moretti in concorso con Paolo Sorrentino e il suo “This Must Be The Place”.

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

La kermesse quest’anno potrà contare su una giuria composta da Robert de Niro, Uma Thurman e Jude Law, a cui spetterà il compito di guardare e giudicare tutti i 54 film presenti al Festival e decretare così il film vincitore entro il 22 Maggio. Tra i film stranieri più forti vi segnaliamo : The Tree of Live” di Malik ( noto per “La sottile linea rossa”) con protagonisti Brad Pitt e Sean Penn e “La conquista” di Patrick Rotman, film biografia sull’ascesa al potere dell’attuale premier francese Sarkozy.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=cg92sfT07B8[/youtube]

Emanuele Ambrosio

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.