Benedetta Borsani: una medaglia per Lampedusa

Benedetta Borsani: una medaglia per Lampedusa

MILANO, 12 MAGGIO – Continuano senza sosta i tantissimi incontri in vista delle elezioni amministrative del 15 e 16 maggio, organizzati a sostegno della candidata del Popolo della Libertà al Consiglio Comunale di Milano, Benedetta Borsani.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]

Lunedì 9 maggio, presso l’Hotel dei Cavalieri, il Senatore Franco Servello e Carlo Borsani, ex assessore della Regione Lombardia, hanno tenuto un faccia a faccia, in una grande convention, con la candidata Benedetta Borsani.

Durante il confronto, sia il Senatore Servello che il Dottor Borsani hanno sottolineato il solido impegno della candidata a lavorare per costruire il futuro. Futuro che parte proprio da uno dei cinque punti della campagna di Benedetta Borsani, i bambini, e la costruzione di un futuro migliore che parta da loro.
E si, perché a Benedetta Borsani non interessa arrivare a tutti i costi ma come arrivare.

Meritocrazia, impegno, lavoro, passione e costruzione. Parole della condottiera Borsani. Lei sostiene una battaglia seria, perché esiste una capacità di cervello e di politica, hanno sottolineato Servello e Borsani, affermando che: “siamo nelle condizioni di cambiare la città, con una donna capace di fare politica, capace di conquistare la fiducia con la serietà, capace di scendere in campo”. Perché noi abbiamo una candidata, persona tenace e caparbia, con ottime qualità e curriculum, una donna che lavora e che si è avvicinata alla politica perché condivide ideali che sono il tema sul quale si può misurare il grado di civiltà e democrazia di un paese. Garanzie per tutti, tutti devono avere gli stessi diritti per una società coesa ed equilibrata.

Sia il Senatore Servello che Carlo Borsani, hanno concluso ricordando a tutti i presenti, di sostenere una giovane candidata che fa politica per passione da tanti anni, che vede la politica come uno strumento per servire i cittadini, affermando: “Non sprecate questa occasione e andate a votare per Benedetta Borsani, per cambiare le sorti della vostra città, perché a vincere non è solo la candidata, ma Milano, e tutti voi. Siamo assolutamente certi di aver messo in campo una candidata vincente e il clima che registriamo è assolutamente positivo”.

Un modo per dire: Potrete essere gli interpreti del nuovo modo di intendere la politica. I cittadini sono purtroppo abituati ai politici che fanno i fatti propri. Invece è necessario fare politica con un unico obiettivo: governare nell’esclusivo interesse dei cittadini.

Nella serata poi, è giunto anche il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, che ha ricordato a ciascuno dei presenti, di non consegnare mai la città a chi ha rinnegato, valori, idee e storie.

Benedetta Borsani ha poi riferito al Ministro La Russa, quanto da lei espressamente chiesto al Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi: “Assegnare al Comune di Lampedusa la medaglia d’oro al valore civile per l’aiuto portato alle centinaia di profughi che rischiavano di affogare a pochi metri dalla riva”.

“La straordinaria prova di umanità e di senso civico dei cittadini di Lampedusa, che da anni sopportano pesanti disagi – ha detto Benedetta Borsani –, ha permesso di salvare ed aiutare tantissime persone, tra cui molte donne e bambini, che rischiavano di essere travolte dalle onde dopo che il  barcone che le trasportava si era arenato sugli scogli. Si tratta di un gesto di solidarietà collettiva di grande valore, che andrebbe enfatizzato con un riconoscimento importante da parte del Presidente del Consiglio. Il Comune di Milano, inoltre, dovrebbe impegnarsi ad ospitare una parte dei profughi, a partire dalle famiglie con bambini”.

Il Ministro La Russa si è complimentato per quanto esposto e richiesto dalla candidata ed ha terminato dicendo al pubblico: “Impegnatevi. Ciascuno di voi ha una grande responsabilità. Voi potete fare la differenza. Ognuno di voi può fare la propria piccola campagna elettorale. Non c’è alternativa credibile al PdL e a Benedetta Borsani, che è una donna appassionata e tenace. C’è bisogno di una persona come lei. Non vi lasciate scappare questa opportunità. Non vi accontentate della mediocrità. Portate il meglio: il PdL e Borsani”.

Durante la serata, i sostenitori di Benedetta Borsani, non hanno avuto bisogno di parlare senza sosta, per ore. La serata ha parlato da sola, ha parlato a mezzo della gente che era presente.

S. Bonvini

Leave a Reply

Your email address will not be published.