Berlusconi contro i pm di Milano: «Sono eversori, un cancro da estirpare»

Berlusconi contro i pm di Milano: «Sono eversori, un cancro da estirpare»

MILANO, 8 MAGGIO – Durante una manifestazione a Milano per la ricandidatura a sindaco della Moratti, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è tornato ad attaccare i giudici di Milano: «Sono eversori, un cancro da estirpare, mi costringono all’umiliazione del Tribunale». Ha aggiunto di «fregarsene dalle critiche.

E sulla sinistra: «Sono senz’anima e hanno la consulta prona»
[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]

Riguardo le intercettazioni: «Con la sinistra ci saranno intercettazioni a go go, ma uno Stato dove uno che parla al telefono può essere spiato, è uno Stato che non tutela quel diritto fondamemtale che è la privacy e perciò non è uno Stato democratico. Noi dobbiamo fare velocemente in Parlamento la legge sulla modifica delle intercettazioni», ha concluso il presidente del Consiglio.

Redazione

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.