Libia, ennesimo ultimatum di Bossi

Libia, ennesimo ultimatum di Bossi

MILANO, 2 MAGGIO – Il leader padano ha presentato una mozione sulla Libia che dovrebbe essere votata mercoledì alla camera,  dichiarando che se il Cavaliere «non la vota vuol dire che vuol fare cadere il governo». Il rapporto tra i due alleati si è acuito dopo le ennesime minacce di Gheddafi e l’uccisione di suo figlio.

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]

Non è di certo rincuorante la dichiarazione del ministro degli Esteri Franco Frattini a Libero ammettendo che «fissare una data per la fine del bombardamenti in Libia, come chiede la Lega, è complesso, ma il parlamento sarà periodicamente informato».

Contemporaneamente, aumentano gli sbarchi dei clandestini sulle nostre coste, preoccupando il ministro Maroni che dichiara “ in un giorno sono arrivati 3 mila profughi dalla Libia. Spero non accadrà ma se continua cosi, la mia previsione di 59 mila arrivi si avvererà”.

Argento Lucia

 

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.