Inchiesta Civis, perquisita la casa dell’ex sindaco Guazzaloca

Inchiesta Civis, perquisita la casa dell’ex sindaco Guazzaloca

BOLOGNA, 31 MARZO – Nella lista degli indagati dalla Procura felsinea per il caso Civis, c’è il nome dell’ex sindaco di Bologna Giorgio Guazzaloca, accusato di corruzione. L’indagine guidata dal procuratore aggiunto Valter Giovannini e dal pm Antonello Gustapane, intende verificare la regolarità del progetto del nuovo tram  su gomma a guida ottica approvato proprio da Guazzaloca.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]

La guardia di finanza ha perquisito questa mattina l’abitazione dell’ex sindaco a cui egli stesso ha presenziato, ma l’avvocato Magnisi ha negato esiti positivi dalla ricerca. Ai tempi del progetto la Provincia di Bologna aveva chiesto di temporeggiare nella sua attuazione volendo vagliare meglio alcune questioni tecniche, aspetti di natura infrastrutturale e quindi la necessità  del controllo da parte di Via (Valutazione impatto ambientale). Tuttavia l’Atc rigettò la richiesta della provincia e fece partire il progetto.

Guazzaloca avrebbe favoreggiato l’impresa Iribus Freddi nella gara d’appalto, che però al momento dell’assegnazione era assente. Attualmente nel registro degli indagati oltre all’ex sindaco ci sono sette persone tra cui l’ex presidente dell’ Atc Maurizio Agostini.

Ilaria de Lillo

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.