Guerra in Libia, l’urlo dei ribelli: “Niente esilio, Gheddafi va processato”

Guerra in Libia, l’urlo dei ribelli: “Niente esilio, Gheddafi va processato”

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]

TRIPOLI, 29 MARZOMuammar Gheddafi dovrebbe essere processato per crimini contro l’umanità e non esiliato: lo ha affermato Chamsiddin Abdulmula, portavoce del Consiglio Nazionale (Cnt) ribelle libico, precisando che si tratta di una condizione “non negoziabile”.

Il portavoce ha parlato a poche ore dall’inizio della prima riunione del “Gruppo di contatto” sulla Libia in programma a Londra, nella quale si discuterà anche dell’eventuale “dopo-Gheddafi”: un comunicato ufficiale del Cnt sulle aspettative ribelli riguardo l’esito del vertice dovrebbe essere diffuso a breve.

I ribelli intanto continuano a perdere terreno, in Libia. Secondo l’inviato della Bbc, centinaia di macchine con a bordo i rivoluzionari stanno lasciando Ben Jawad e si dirigono a est, verso Ras Lanuf.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.