Diario da Tokio: in fuga dalla nube radioattiva

Diario da Tokio: in fuga dalla nube radioattiva

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

TOKIO, 18 MAR – Da ieri moltissimi abitanti di Tokio sono in fuga dalle loro case, diretti a sud nella speranza di sfuggire al rischio di una nube radioattiva di dimensioni spaventose.

Dopo il terremoto e il terribile tsunami che hanno colpito il nord del Giappone tre giorni fa, le persone hanno paura. Più del timore di altre scosse, la gente ora ha un nuovo incubo: la contaminazione radioattiva. Non ci si fida più delle rassicurazioni del governo, ora si ascoltano solo le voci che corrono su Internet, e che dicono di raccogliere quante più provviste possibile e rifugiarsi a sud, lontano dalla devastazione lasciata dallo tsunami e dalle centrali nucleari a rischio esplosione.

Il governo giapponese rassicura ma non convince, mentre le ambasciate straniere invitano i propri connazionali presenti in Giappone a lasciare il paese quanto prima. Un paese piegato dalla natura e in ostaggio di un’energia ormai indomabile.

Martina Golfieri

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.