Egitto, dilaga la protesta contro Mubarak

Egitto, dilaga la protesta contro Mubarak

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

IL CAIRO, 28 GENNAIO – E’ rivolta contro il governo del presidente egiziano Hosni Mubarak. Violenti scontri nel Sinai hanno provocato la morte di due dimostranti, colpiti da proiettili sparati dalla polizia. A Suez sono stati dati alle fiamme una caserma dei pompieri, un ospedale e una sede amministrativa. I feriti sono diverse decine. Scontri anche a Ismailia e cortei ad Alessandria. Morti nella notte al Cairo un contestatore e un poliziotto. Un migliaio gli arresti in tre giorni. Oggi nuovo corteo nella capitale. Il partito Pnd di Mubarak si è detto aperto al “dialogo con i giovani”.

EL BARADEI AL CAIRO: “NON SI TORNA INDIETRO” – L’ex capo dell’Agenzia atomica Onu, Mohammed El Baradei, è giunto ieri al Cairo su un volo proveniente da Vienna. El Baradei, leader del Movimento per il cambiamento e premio Nobel per la pace, è considerato da molti una possibile alternativa al presidente Mubarak. “Non c’è modo di tornare indietro”, ha detto subito dopo il suo arrivo in patria, il regime di Mubarak deve fermare la violenza e capire che il cambiamento pacifico è necessario. “E’ un momento cruciale per il Paese e voglio stare vicino al popolo”, ha aggiunto, “sono qui per lavorare ad un cambiamento pacifico”.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.