Ruby, incastrata dal telefono la Macrì ritratta

Ruby, incastrata dal telefono la Macrì ritratta

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

MILANO, 25 GENNAIO – Crolla, davanti all’evidenza delle rilevazioni delle celle telefoniche, il castello di dichiarazioni dell’escort Nadia Macrì , che durante un’intervista ad Annozero aveva dichiarato di essere stata presente ad una festa a luci rosse nella residenza del premier, alla quale avrebbe partecipato anche Ruby. Nella notte tra il 24 e 25 aprile, quando secondo gli accertamenti della Procura, Ruby era ad Arcore, la Macrì non c’era.

A Villa San Martino, però, stando alle analisi sulle celle telefoniche, la Macrì ci sarebbe verso metà maggio, quando Ruby non c’era. La Macrì era stata convocata dai pm mercoledì scorso, dopo la registrazione della domenica precedente di una sua intervista ad Annozero. Nell’intervista la escort emiliana aveva ribadito , come già messo a verbale dai pm palermitani nel filone siciliano dell’inchiesta,di avere avuto rapporti sessuali a pagamento col premier, e aveva aggiunto di aver partecipato ad una festa a luci rosse tra il 24 e il 25 aprile, al termine della quale Ruby, a detta della Macrì, veniva pagata da Berlusconi.

La Macrì ai microfoni dei giornalisti ritratta le sue precedenti dichiarazioni:”Attenzione, io non ho detto di aver visto là Ruby. Ho sempre parlato solo di una marocchina giovane simile a Ruby”. Il Procuratore Bruti Liberati ha chiarito che nei prossimi giorni sarà deciso se inserire o meno i verbali con le dichiarazioni della Macrì nella richiesta di processo con rito immediato per Berlusconi.

di Maria Scopece

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.