Il Pd Vince le primarie di Bologna e Napoli. Buon risultato per i candidati di Sinistra Ecologia e Libertà

Il Pd Vince le primarie di Bologna e Napoli. Buon risultato per i candidati di Sinistra Ecologia e Libertà

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

BOLOGNA, 24 GENNAIO – I candidati del Pd si aggiudicano le primarie di Bologna e Napoli. Sotto le Due Torri a vincere è Virginio Merola con il 58,3% di preferenze. Merola, ex assessore della giunta Cofferati, hasuperato Amelia Frascaroli sostenuta da Sinistra Ecologia e Libertà, che ottiene un ottimo 36% e Benedetto Zacchiroli (5,67%)

“L’inverno del nostro scontento è finito. – ha detto Merola – Bologna ha dimostrato ancora una volta di crederenella democrazia. Abbiamo smentito tutti i Tafazzi. Inizia un nuovo lavoro. Dovremo coinvolgere la città in un progetto civico”.

Anche a Napoli vince il candidato Pd, Andrea Cozzolino.
Cozzolino ha preceduto con il 37,3% di preferenze, Umberto Ranieri (fermo al 34,6%), il candidato di Sel Libero Mancuso (15,8%) e Nicola Oddati (anche lui del Pd) che ha ottenuto 5297 voti (il 12,1% delle preferenze).
Nel capoluogo partenopeo si registra una grande partecipazione. Infatti, I votanti sono stati in tutto 44.188. ”Il voto di oltre 41 mila napoletani attesta il successo delle primarie del centrosinistra di Napoli che, per la partecipazione,sono andate al di là delle previsioni”, afferma il segretario del Pd provinciale di Napoli,Nicola Tremante.

Non mancano comunque le polemiche. Infatti, ci sono state delle denuncie di brogli.

A urne ancora aperte tutti avevano puntato il dito. “Abbiamo riscontrato gravi irregolarità presso alcuni seggi dei Quartieri Spagnoli, di piazza Dante e di altre zone della città. Abbiamo informato immediatamente il comitato di garanzia e, in alcuni casi, le forze dell’ordine”, aveva denunciato il comitato di Cozzolino.

Neppure l’outsider Mancuso aveva rinunciato a segnalare, “con estrema preoccupazione, come in diverse zone della città, ad esempio Barra, San Giovanni, Secondigliano, Scampia, Piscinola, Poggioreale ed altre ancora, si sono mobilitati al voto associazioni, comitati e cittadini che notoriamente fanno riferimento al centrodestra”.

APPRFONDIMENTI  Bologna, ecco cosa fare nel weekend

A cura di Simone Luca Reale

Leave a Reply

Your email address will not be published.