Ruby, Nadia Macrì sentita da Pm a Milani. Solo stupidaggini?

Ruby, Nadia Macrì sentita da Pm a Milani. Solo stupidaggini?

MILANO, 21 GENNAIO – E’ terminato dopo circa cinque ore il colloquio tra la escort Nadia Macrì e magistrati milanesi che indagano sul “caso” Ruby. Ascoltata come persona informata sui fatti,la giovane ha lasciato poco fa la caserma della polizia giudiziaria di piazza Umanitaria. La giovane, intervistata ieri sera al programma di Santoro, Annozero, ha detto di aver partecipato a cene del premier ad Arcore e in Sardegna e di aver riconosciuto in Ruby una delle ospiti. Da fonti giudiziarie si apprende intanto che nessuna minorenne – a parte Ruby all’epoca dei fatti – risulta finora coinvolta.

«Stupidaggini, solo stupidaggini». Così Maria Luigia Peluso, la madre di Nadia Macrì, commenta in un’intervista al ‘Corriere del Mezzogiornò il racconto che la figlia ha fatto ieri sera ad ‘Annozerò.

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

«I media non se la filavano più da tempo e ha voluto strafare ad Annozero – afferma la donna – Conosco mia figlia meglio di chiunque altro e so come è fatta: ha visto che giornali e tv non si occupavano più di lei ed è voluta tornare ad essere protagonista». Mia figlia, prosegue, «come ho sempre detto, racconta balle colossali per avere notorietà. Non si rende conto delle conseguenze che può avere questo comportamento. Nadia corre come i cavalli, guarda solo davanti, ha i paraocchi». Quando è iniziata questa storia, ricorda ancora Maria, «ho letto che Nadia mi avrebbe passato al telefono Berlusconi. Non è mai successo. Non ho mai, e dico mai, parlato al telefono con il presidente». «Ecco – conclude – questa è Nadia: esagera con la fantasia. E io non voglio sentirla fino a quando continuerà su questa strada. Sta buttando via la sua vita per il miraggio della notorietà».

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.