Reggio Emilia: Agnese e Serena ritrovate a Roma, tutta scena il rocambolesco ritrovamento

Reggio Emilia: Agnese e Serena ritrovate a Roma, tutta scena il rocambolesco ritrovamento

REGGIO EMILIA, 21 GEN. La fuga delle sedicenni di Correggio, Agnese Lasagni e Serena Setti, è terminata con un lieto fine. Le ragazze scomparse lunedì, dopo essere state accompagnate in un centro commerciale di Reggio Emilia, sono state ritrovate alle 23 circa di giovedì sera nel quartiere Centocelle di Roma da un anziano e dal figlio quarantenne, che hanno subito allertato il 118.

Abbiamo visto due ragazze attraversare la strada barcollanti che chiedevano aiuto, venivano da un giardinetto di fronte ai palazzi – hanno riferito i due -. Erano entrambe scalze e sporche, una di loro era macchiata di sangue in faccia e sui polsi. Indossavano pantacollant e magliette. Sembravano in stato di shock, erano molto alterate, sembrava non sapessero neanche di trovarsi a Roma. Ad un certo punto si sono accasciate dietro un cassonetto”.

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

Agnese e Serena lunedì pomeriggio, dopo essere uscite dal centro commerciale ‘I petali’ di Reggio Emilia, vestite in modo diverso da come erano entrate, hanno raggiunto la stazione di Milano. I telefonini delle ragazze non davano alcun segnale, i loro spostamenti sono stati ricostruiti dai carabinieri e dalla polizia ferroviaria grazie ai video delle telecamere di sorveglianza. Le ragazze avrebbero inscenato il rocambolesco ritrovamento per paura della reazione dei genitori. Dagli esami cui sono state sottoposte al Policlinico Casilino di Roma è stato escluso che abbiano subito alcun tipo di violenza. Dopo tre giorni di angoscia all’alba di questa mattina, nella questura di Roma, i genitori delle ragazze hanno potuto riabbracciare le figlie.

Cristina Reggini

APPRFONDIMENTI  Political Bots: così funziona la propaganda politica ai tempi di Rimborsopoli

Leave a Reply

Your email address will not be published.